“USA e Italia come la mafia”: accuse gravissime di Heather Parisi (VIDEO)

La ballerina italo-americana pubblica un video in cui usa toni durissimi nei confronti di USA e Italia. Ecco cosa ha detto

Heather Parisi (Instagram) 2
Heather Parisi (Instagram)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Heather Parisi, confessione drammatica: picchiata per anni da un suo ex

Da una parte i governi di mezzo mondo. La comunità scientifica, pressoché al completo. Che spingono per le vaccinazioni di massa, per l’adozione del Green Pass. Per tentare di uscire da un incubo chiamato Covid-19. Dall’altra lei, Heather Parisi. Che in questi mesi è diventata simbolo dei “no-vax” e “no-Green Pass”.

Heather Parisi: la sua America in Italia

Noi, però, preferiamo ricordarla quando cantava “Cicale”. Lei, statunitense, ma naturalizzata italiana. E che, proprio nel nostro Paese, ha raggiunto la maggiore popolarità, come ballerina, come cantante, come showgirl. Una vera icona, tra gli anni ’70 e ’80.

Heather Parisi (Instagram) 3
Heather Parisi (Instagram)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Chi è Heather Parisi, la showgirl e ballerina ospite a Verissimo

Nata a Los Angeles 61 anni fa, Heather Parisi, infatti, ha trovato la sua “America” in Italia. La ricordiamo in varie edizioni di “Fantastico”. Manca dalla tv italiana da qualche anno. Anche perché dal 2011 si è trasferita a Hong Kong con la famiglia.

Tra il 2020 e il 2021, quindi nei mesi più duri della pandemia, si è contraddistinta per le sue posizioni contro il vaccino.

Il video

Proprio uno dei suoi ultimi post è destinato a far discutere molto. Si tratta di un video di circa di due minuti, in cui la ballerina italo-statunitense si scaglia contro i governi degli USA e dell’Italia. L’argomento è, neanche a dirlo, proprio la campagna vaccinale e l’adozione del Green Pass. “Perché ci obbligano anche a firmare un foglio dove si dice che non ci hanno obbligato e che accettiamo tutta la responsabilità di una scelta che non c’è? Perché si usano i più codardi mezzi di ricatto per costringere chi ha dubbi? Non dobbiamo e non possiamo subire passivamente questo sopruso”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> L’inganno dei No-Vax: il bimbo usato per la campagna è vivo (e vaccinato)

La ballerina parla chiaramente di metodi ricattatori e intimidatori. Paragonando l’agire dei governi a quello della criminalità organizzata: “Non dobbiamo e non possiamo chinare il capo per comodità. Facciamo sentire la nostra voce oggi perché domani sarà troppo tardi. Facciamolo nel rispetto della legge, ma con fermezza e senza farci intimorire dai mezzi media mainstream che vogliono dipingerci come brutti, sporchi e cattivi. Non lo siamo. Siamo cittadini anche noi e fino a quando il vaccino non sarà obbligatorio abbiamo il diritto di scegliere in libertà senza intimidazioni, emarginazione, ricatti e senza la minaccia di toglierci il lavoro e la vita sociale”.

“Diciamo no al mandatory vaccines. Diciamo no al Green Pass. Diciamo no alla discriminazione nei confronti di chi esercita la libera scelta di non vaccinarsi. No!!!”. Così parlò Heather Parisi. Ma noi, preferiamo ricordarla mentre canta “Cicale”.