Luca Zaia: dall’auto blu all’auto gialla | La storia che nasconde è incredibile

Il presidente veneto Luca Zaia passa dall’auto blu alla sua speciale auto gialla, ma non è una semplice auto, infatti la storia che nasconde è incredibilmente commovente. Vediamo di cosa si tratta.

Luca Zaia nato a Conegliano in provincia di Treviso, il 27 Marzo 1968, è il presidente della Regione Veneto, nonché un politico italiano.

Durante la sua carriera politica è stato presidente della provincia di Treviso, ed allo stesso tempo è stato vicepresidente della giunta regionale della regione Veneto.

Luca Zaia (Getty Images)
Luca Zaia (Getty Images)

Potrebbe interessarti>>>Primarie PD Veneto, sarà Alessandra Moretti a sfidare Luca Zaia

Si diploma alla scuola enologica di Conegliano, per poi laurearsi all’Università degli studi di Udine, in Scienze della Produzione Animale.

Subito dopo la laurea non trova immediatamente un’occupazione e decide di continuare il suo vecchio lavoro, il PR nelle discoteche del quartiere.

Dal 1999 è sposato con Raffaella Monti, dalla quale tutt’oggi ancora non ha ricevuto nessun figlio.

Come possiamo vedere dal profilo Instagram di Luca Zaia, anche il presidente della regione Veneto, ha una vera e propria passione sfrenata per i motori e gli sport di velocità.

L’auto gialla dalla storia speciale

Possiamo dire tranquillamente che Luca Zaia è ossessionato dalla velocità, ma le auto su cui viaggia non sono molto veloci anzi, nel caso delle auto blu del governo, non raggiungono neanche il limite di velocità.

Nel garage privato del presidente del Veneto, potevamo trovare la punta di diamante di casa Fiat, una 500 di colore giallo.

La Fiat 500 gialla di Luca Zaia (web source)
La Fiat 500 gialla di Luca Zaia (web source)

Quel particolare colore per Zaia, rappresenta la velocità e l’esclusività dell’auto, infatti le Fiat 500 di colore giallo, sono state prodotte in numero limitato rendendola quasi introvabile.

Però come tutte le auto dopo qualche anno hanno bisogno di un nuovo proprietario che se ne prenda cura, e secondo Zaia chi meglio del suo collega Roberto Bet, e soprattutto perché proprio lui.

I due hanno una storia segreta che comprende anche la Fiat 500 gialla di Zaia.

La Fiat 500 avrebbe accompagnato Roberto Bet e la sua Lisa Tommasella, sull’altare rendendola un ricordo indimenticabile per i due.

Giunto alla decisione di cambiare auto, Luca Zaia, decide quindi di non rottamare o vendere la sua vecchia 500, e decide di cederla al collega, regalandogli l’ultimo ricordo del loro matrimonio.

Luca Zaia e Roberto Bet con la Fiat 500 gialla (web source)
Luca Zaia e Roberto Bet con la Fiat 500 gialla (web source)

Potrebbe interessarti>>>Maltempo a Venezia, Zaia: “Abbiamo davanti una devastazione apocalittica”

Questa è la storia incredibile che i due politici e la Fiat 500 gialla hanno tenuto nascosto fino ad oggi, dando un nuovo valore all’auto, quello sentimentale.