Emilio Fede scatena una polemica mai vista: lo sfogo del giornalista è un oltraggio per gli italiani

Per anni Emilio Fede è entrato nelle case degli italiani per aggiornare su quanto accadeva nel nostro Paese ed è diventato quasi familiare. La sua vita attuale però non lo soddisfa e lui non ha paura a dirlo.

Il momento in cui si va in pensione può rappresentare una sorta di liberazione dopo anni di sacrifici proprio perché permette di godersi il meritato riposo e di trascorrere il tempo insieme alla famiglia, magari anche insieme ai nipotini. Abituarsi a una quotidianità diversa, però, può non essere così semplice, almeno in un primo momento, e può esserci addirittura qualcuno che finisce per rimpiangere la vita di prima.

Una situazione che riguarda spesso anche i personaggi famosi, che finiscono per lamentarsi senza mezzi termini in Tv, incuranti di chi si ritrova a dover convivere con guadagni quasi da fame. Atteggiamenti che non possono che fare arrabbiare molti proprio perché ritenuti poco rispettosi di chi non può certamente contare sui loro lauti guadagni.

Il grido di aiuto di Emilio Fede: la sua nuova vita non gli piace

Ormai da anni Emilio Fede è in pensione, ma i problemi non sono mancati, non solo a causa della sua salute precaria, ma a causa del dolore provocato in lui per la perdita della moglie Diana. A peggiorare ulteriormente la situazione ci ha pensato anche la condanna per il processo Ruby che si è trovato a dover scontare.

Ma non è finita qui. Il giornalista è tutt’altro che soddisfatto della pensione che percepisce e non ha esitato a dirlo, senza mezze misure. Il suo guadagno mensile, a suo dire, sarebbe troppo basso e poco consono per i numerosi anni in cui ha lavorato.

LEGGI ANCHE >>> Emilio Fede: “Il mio amico Berlusconi è un miracolo”

L’ex direttore di “Studio aperto” e Tg4 si è così confessato ai microfoni de ‘La zanzara’ svelando la sua amarezza: “Dopo tanti di lavoro ho una pensione da 8 mila euro – ha raccontato -. E non mi bastano. Mi ritrovo infatti a dover pagare ogni mese la rata della macchina, in leasing, l’autista, la badante e l’affitto di casa. A questo dobbiamo aggiungere le bollette. Non sono certamente tanti, perché ci sono poi la cameriera ad ore, le bollette dei telefonini e la benzina. Prima invece non pagavo niente. Sommando tutto, non mi resta niente”.

LEGGI ANCHE >>> Emlio Fede oggi: il giornalista arrestato a 89 anni

LEGGI ANCHE >>> Emilio Fede: “Ho fatto testamento, sto per morire”

Consapevole delle conseguenze che queste parole avrebbero potuto generare, Fede ha ribattuto prontamente. I problemi legali vissuti in questi anni hanno certamente complicato il quadro: “Per tre udienze in Tribunale ho speso di avvocato 400 mila euro, l’avvocato Alecci è stata condannata a restituirmi i soldi, ma ancora non l’ha fatto. In banca mi sono rimasti 12 mila euro, il resto è sotto sequestro. A chi mi dice qualcosa vadano affanculo e a pulire i cessi” – ha concluso.