False vaccinazioni per ottenere il Green Pass: arrestato infermiere | Intascava 300 euro a dose

False vaccinazioni ad Ancona dove un infermiere professionale 51enne fingeva di somministrare il vaccino all’interno dell’hub vaccinale Paolinelli. 

In tutta l’Italia sono state effettuate 50 ordinanze cautelari per coloro che hanno elargito false vaccinazioni, solo nel periodo che tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022. L’ultimo caso è stato ad Ancona dove un infermiere, un avvocato, e un ristoratore sono stati accusati di reclutamento di no-vax che avevano bisogno di Green Pass per lavorare. I soggetti chiedevano una somma di oltre 300 euro per aggirare il problema.

Vaccinazione Covid
Vaccinazione Covid (web source)

In tutta l’Italia sono state effettuate 50 ordinanze cautelari per coloro che hanno elargito false vaccinazioni, solo nel periodo che tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022. Alcuni no vax avevano intercettato questo operatore sanitario che faceva finta di somministrare le dosi alle persone, mentre in realtà svuotava la siringa in un cestino.

L’illecito però è stato registrato dalle forze dell’ordine, che avevano iniziato ad indagare sull’infermiere quando un medico aveva sporto denuncia. L’operatore infatti aveva cercato di corrompere anche il collega. Il 51enne lavorava nell’hub vaccinale Paolinelli sito nel capoluogo marchigiano.

LEGGI ANCHE: L’incredibile storia di Landon Kemp: il bambino morto e tornato in vita | Il racconto dell’aldilà

L’infermiere avrebbe totalizzato una cifra pari a 18mila euro per le false vaccinazioni somministrate. In queste ore la polizia di Ancona sta indagando per capire se si sono verificati gli stessi illeciti anche nel periodo precedente. I “clienti” che cercavano i servizi dell’operatore sanitario arriverebbero da tutta la Penisola, a partire dalle Marche, Puglia, Emilia Romagna, Abruzzo, Lombardia e Veneto.

La modalità della truffa

L’operatore sanitario che lavorava nell’impianto sportivo “Paolinelli” buttava il siero e applicava il cerotto eludendo lo sguardo del medico responsabile. I dettagli emergono dall’operazione “Euro Green Pass” eseguita dalla Squadra Mobile di Ancona, nella quale sono state fondamentali le immagini acquisite dalle telecamere. In carcere è finito l’infermiere e altre quattro persone.  A parlare del caso è stato anche “Mattino 5“, il programma della mattina di informazione e intrattenimento, presentato da Federica Panicucci e Francesco Vecchi (CLICCA QUI per vedere il video).

Vaccinazione Covid (web source)
Vaccinazione Covid (web source)

LEGGI ANCHE: Quando la fiction diventa realtà: arrestato Vincenzo Sacchettino, ex protagonista della serie “Gomorra”

LEGGI ANCHE: Salvatore Aranzulla ricoverato in ospedale | Mistero sulle condizioni del mago di internet

Il questore di Ancona Cesare Capocasa è orgoglioso del lavoro che stanno facendo i suoi colleghi che si impegnano per far rispettare le norme contro il Covid-19 decise dal governo. “Nella circostanza sono stati individuati dei soggetti, che non esitano a violare la legge aggravando seriamente l’emergenza epidemiologica, attraverso la consumazione di reati odiosi quali la corruzione ed il peculato”, ha affermato poi Capocasa. Il questore ha delineato quindi uno scenario triste che però viene quasi sempre scoperto dalle autorità giudiziarie e dalla Polizia di Stato che lavorano in “perfetta sinergia”.