Anche il sesso diventa ecosostenibile | I profilattici vegani sono solo l’inizio

Da qualche anno la cultura vegan si sta espandendo sempre più ed è arrivata a coinvolgere anche la sfera sessuale, con una serie di prodotti ecosostenibili.

La cultura vegan sta diventando sempre più diffusa e rilevante, visto anche l’impatto della crisi climatica sulle nostre vite. Negli ultimi anni, il mondo vegan è arrivato a coinvolgere anche la sfera della sessualità.

Preservativo
(web source)

Sex toys, lubrificanti e preservativi vegani stanno diventando sempre più popolari. Qualche mese fa, in diretta su Radio Deejay, il tema è stato affrontato da Chicco Giuliani con un’intervista alla sex blogger Valentina Maran.

Preservativi vegani: quali sono le caratteristiche?

Nel corso dell’intervista, Valentina Maran ha spiegato l’importanza che la cultura vegan sta assumendo anche nel campo della salute sessuale. Il processo è iniziato da almeno cinque o sei anni e i preservativi vegani sono stati proprio gli “apripista”.

Valentina Maran
Valentina Maran (via Instagram)

“Già sei anni fa si trovavano condom vegani, che sono stati in un certo senso quelli che hanno aperto il mercato a quest’attenzione. Sono poi stati seguiti dai lubrificanti” ha affermato Maran.

I condom vegani rientrano nella “categoria di profilattici fatti in lattice naturale, senza essere testati in alcun modo sugli animali“. La regola fondamentale che concerne tutto ciò che è vegano è che non ci sia stata nessuna relazione tra il prodotto e il mondo animale.

I progressi in ambito di sostenibilità ambientale nella sfera sessuale

“Affinandosi questa sensibilità verso gli ingredienti naturali, se devo mettermi addosso nelle parti intime qualcosa che mi aiuti ad essere lubrificato, va da sé che preferisco qualcosa di naturale a qualcosa di estremamente chimico” ha spiegato la sex blogger.

Per questo motivo è aumentata l’offerta di diversi tipi di prodotti vegani. Come spiegato da Maran, al giorno d’oggi è possibile trovare profilattici all’aloe, allo zenzero ed altri elementi naturali.

Proseguendo, la sex blogger ha aggiunto che al momento non è ancora stata raggiunta la ” totale compostabilità del prodotto”. Ciò significa che i prodotti non sono ancora completamente biodegradabili e che è necessario seguire le indicazioni riguardanti il loro smaltimento.

Leggi anche >> Ornella Muti vive un un “castello” ecosostenibile | Ecco dove e con chi

Oltre ai profilattici vegani, esistono lubrificanti green e sex toys realizzati con plastiche bio. Si tratta di un passo in avanti verso una maggiore sostenibilità ambientale. Per ora è poco probabile riuscire a trovarli al supermercato o in farmacia ma è possibile acquistarli online, con una vasta gamma di scelta.