Arisa, Il dramma della cantante | Chiusa in casa per non farla guardare..

Arisa nell’intervista a Verissimo racconta a Silvia Toffanin molti aspetti delicati della sua vita, come il suo difficile rapporto con il suo corpo.
Nella puntata di “Verissimo dello scorso sabato 16 gennaio Arisa ha raccontato alla conduttrice Silvia Toffanin, molto della sua vita privata, arrivando anche alle lacrime. La cantante è diventata da poco anche ballerina con la partecipazione e vittoria a “Ballando con le stelle”, dove ha stupito tutti insieme al ballerino professionista Vito Coppola.
Arisa
Arisa (foto web)
La cantante genovese ha abitato da sempre a Pignola, in provincia di Potenza, città che l’ha fatta crescere e coltivare il suo talento artistico. Rosalba Pippa diventa presto famosa grazie al suo talento e cambia il suo nome in Arisa, che non tutti sanno essere cosa si cela dietro il suo nome d’arte. L’acronimo infatti rivela i nomi di tutti i componenti del suo nucleo familiare.

La delusione professionale di Arisa

A soli 4 anni partecipa al primo concorso canoro con “Fatti mandare dalla mamma”, con Gianni Morandi e da lì la sua carriera ha preso il volo. Proprio nell’intervista di Verissimo la cantante ricorda che ha partecipato a sette volte al Festival di Sanremo e di queste ha conquistato il primo premio per ben due volte.

Al 59º Festival di Sanremo nel 2009 vince con il singolo “Sincerità, nella categoria “Nuove Proposte”. Mentre nella categoria “Campioni” ha vinto nel 2014 con il brano “Controvento“. Anche quest’anno la cantante avrebbe voluto partecipare al Festival, ma il direttore artistico, ovvero Amadeus, l’ha esclusa dalla competizione. 

A Verissimo Arisa racconta il suo problematico rapporto con il corpo nell’adolescenza

Toffanin non tocca piano l’argomento affermando che i genitori di Arisa hanno quasi chiuso in casa la cantante. Arisa poi spiega che i genitori erano molto preoccupati perché ha fatto il suo sviluppo molto presto, a 9 anni infatti ha avuto il suo primo ciclo mestruale. Di conseguenza il suo corpo si è sviluppato già a quell’età, e questo portava i suoi compagni a guardarla.

Il padre allora si arrabbiava sempre di più, e decide di placare la situazione privando spesso Rosalba di uscire. La cantante afferma che da quel momento suo padre, ma anche sua madre, diventarono più freddi e distanti con lei, e questo è peggiorato quando lei è cresciuta.

ecco i genitori di Arisa (immagine dal web))
ecco i genitori di Arisa (immagine dal web)

Arisa risponde a questa situazione indossando sempre degli abiti molto coperti, e si vergognava molto della sua femminilità per molti anni. Con il tempo però è passato, ma ha avuto delle ripercussioni. “Non mi sentivo abilitata ad essere donna”, afferma Arisa pensando al suo passato. Per molti anni infatti racconta l’artista alla conduttrice che ha cercato degli uomini a cui piacessero le donne mascoline.

LEGGI ANCHE: Rocco Siffredi, dopo Arisa si lascia andare con un’altra “bomba”: “..è nata per fare questo!”

Nelle sue amicizie invece ha a lungo interpretato la parte di colei che fa da amica alle altre donne più belle di lei. “Era quello il mio ruolo“, afferma Arisa, “non l’ho mai fatto con rammarico o invidia”.