Antonio Zequila ed il grande dolore portato dentro | “Il Grande Fratello Vip mi ha fatto da terapia”

La sofferenza c’è, anche se la si scherma con una corazza. Come ha fatto per un po’ di tempo Antonio Zequila

Conosciuto come “er Mutanda”. Considerato un “tombeur de femme”. Con la sua aria da uomo che non deve chiedere mai e i suoi capelli fluenti. Antonio Zequila è un personaggio molto noto della televisione italiana. Molti però si lasciano ingannare dalle apparenze. E non sanno che Zequila per un po’ di tempo ha portato dentro un grande dolore.

Antonio Zequila
Antonio Zequila (foto web)

Negli ultimi 15 anni, due partecipazioni a reality show: “L’Isola dei Famosi” e “Grande Fratello Vip”. Un cult della televisione la sua lite in diretta a “Domenica In” con il cantante Adriano Pappalardo.

Uno dei latin lover più di successo del panorama televisivo italiano. Ha avuto relazioni sentimentali con donne bellissime, come Milly D’Abbraccio, Eva Robin’s, Ivana Trump e Lory Del Santo.

La sua celebrità si deve soprattutto a una lunga serie di partecipazioni a soap opera e fotoromanzi tra gli anni ’80 e ’90. Tra i titoli cult “Delizia” (1987), “Sapore di donna” (1990) e più recentemente “Centovetrine”. Ha recitato anche in fiction come “Il Maresciallo Rocca”, con il grande Gigi Proietti.

Reso famoso negli anni da film patinati e fotoromanzi, Zequila è poi ricomparso in tv dopo anni, grazie a una serie di partecipazioni televisive e a reality. Celeberrima la sua lite in diretta con il cantante Adriano Pappalardo.

Con il suo capello fluente, ha avuto, negli anni, la fama di tombeur de femme. Una vita pregna di eventi ed emozioni, quella di Antonio Zequila. Nel 2015 si è anche candidato alle elezioni per il rinnovo del consiglio regionale della Campania nelle liste di Forza Italia, non risultando, però, eletto.

Il dolore di Antonio Zequila

Vita piena di successo, di partecipazioni televisive, di belle donne. Ma non per questo, nell’esistenza di Antonio Zequila, manca la sofferenza. Quella esiste, anche se la si tiene nascosta. Per riservatezza. O per non alimentare il dolore.

Poco importano i motivi. La sofferenza c’è, anche se la si scherma con una corazza. Come ha fatto per un po’ di tempo Antonio Zequila.

Proprio all’uscita dalla casa del Grande Fratello VIP, Antonio Zequila non è riuscito più a tenere dentro il proprio dolore. Un dolore immenso. Quello della morte del padre, con cui l’attore aveva un rapporto splendido, fino agli ultimi giorni.

Antonio Zequila al GF Vip
Antonio Zequila al GF Vip (foto web)

Per questo, quindi, la scomparsa dell’adorato genitore ha profondamente segnato Zequila. Che ha ammesso di aver accettato di partecipare al Grande Fratello VIP quasi come se fosse una terapia. Per affogare il dolore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Antonio Zequila, Er Mutanda, stavolta ne indossa una “rossa”

E, sembra che la strategia abbia funzionato. Da qui il ringraziamento al conduttore del GF VIP: “Alfonso Signorini ti ringrazio per questo grande regalo. Mi hai tirato fuori dalla depressione” ha detto una volta uscito dalla casa più spiata d’Italia.