Massimo Giletti, lo straziante dolore che ha deciso di condividere con il suo pubblico | E’ commovente

Il celebre conduttore nasce a Torino da una famiglia di proprietari di un’azienda tessile (la Giletti SpA). Ecco il suo ricordo del papà

Uno dei volti più noti della televisione italiana. I suoi programmi, sia sulle reti RAI, che su quelle private, hanno sempre fatto il pieno di ascolti, per la sua capacità di entrare nelle case degli italiani e di parlare con cervello, cuore e pancia ai telespettatori. E anche questo sul messaggio, in diretta su LA7, è davvero un pugno allo stomaco.

Massimo Giletti
Massimo Giletti (foto web)

Del resto, Massimo Giletti la televisione la sa fare davvero. Quasi 60enne, ha esordito come giornalista nel 1988 nella redazione di Mixer e come conduttore televisivo negli anni ’90 presentando i contenitori di Rai 2 “Mattina in famiglia”, “Mezzogiorno in famiglia” e “I fatti vostri”. Tutta la prima parte della sua carriera, infatti, si snoda nella televisione pubblica.

Dal 2002 diviene uno dei volti più noti di Rai 1, con la conduzione per due anni di “Casa Rai1”. Dal 2004 al 2017 ha condotto il contenitore domenicale L’Arena. Giornalista, per lui comunque anche alcune querelle con l’Ordine nazionale. Si dimette nel 2008, dopo l’ennesimo provvedimento disciplinare per commistione tra attività giornalistica e pubblicità, infatti il codice deontologico vieta ai giornalisti di fare promozione per non venire meno ai requisiti di neutralità della professione. Ma nel 2014 rientra nei ranghi dell’Ordine del Piemonte.

Nel 2017, in seguito alla soppressione de L’Arena, lascia la Rai e passa a LA7 dove conduce il talk “Non è l’Arena”. Dal 2020 è anche conduttore radiofonico su RTL 102.5. Numerose, comunque le sue trasmissioni di grande successo. Alcune le abbiamo già ricordate. Ma non possiamo non menzionare anche il suo impegno contro la criminalità organizzata con le trasmissioni “Abbattiamoli” e “Corleone, il potere e il sangue”. Un’attività che gli è costata anche l’assegnazione della scorta.

Il messaggio straziante del conduttore

E’ stato legato sentimentalmente tra le altre alla collega Antonella Clerici, alla deputata del Partito Democratico Alessandra Moretti e alla modella Angela Tuccia. E riguarda proprio la sua vita personale e familiare il messaggio che ha voluto consegnare ai suoi tantissimi spettatori di “Non è l’Arena” su LA7.

Massimo Giletti nasce infatti a Torino da una famiglia di proprietari di un’azienda tessile (la Giletti SpA) biellese che ha sede a Ponzone di Trivero e della quale nel 2020 diviene presidente dopo la morte del padre Emilio, ex-pilota automobilistico.

E proprio a papà Emilio, il celebre conduttore ha dedicato un messaggio straziante in diretta televisiva.

Massimo Giletti (foto web)

Il papà di Giletti è morto nel marzo 2020, a pochi giorni dall’inizio della pandemia da Covid-19. Giletti ha raccontato di averlo assistito fino all’ultimo istante, in terapia intensiva: “Ho avuto la fortuna di baciarlo, abbracciarlo, ho potuto fargli capire che ero lì”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Massimo Giletti, dopo il grave lutto ha dovuto prendere una decisione | Il gesto inaspettato

Anche per questo, purtroppo, Massimo Giletti non dimenticherà mai questo difficile periodo di pandemia da Coronavirus.