Paola Cortellesi: i dolorosi retroscena dell’infanzia | “Mi sono salvata grazie a..”

Paola Cortellesi è una delle attrici più amate dagli italiani per via della sua ironia e del suo talento poliedrico. In passato, però, ha vissuto degli episodi traumatici, che hanno coinvolto in particolare la sua infanzia.

È una delle attrici più amate d’Italia. Talentuosa, ironica e spiritosa, Paola Cortellesi è un’ottima comica e imitatrice, oltre ad essere presentatrice, doppiatrice e autrice. All’età di 13 anni ha debuttato in televisione, come interprete della celebre canzone Cacao Meravigliao nella trasmissione Indietro Tutta.

Paola Coltellesi
Paola Coltellesi (foto web)

Ben presto ha iniziato a studiare recitazione, fino a raggiungere la notorietà con la Gialappa’s Band. Lavorando con il trio comico, Paola ha avuto occasione di affinare le due abilità di parodista e di mostrare il suo talento come comica nel programma Mai dire Gol all’inizio del Duemila.

Successivamente, ha preso parte a Mai dire Grande Fratello, Mai dire domenica e Mai dire lunedì insieme al Mago Forest. Nel frattempo, è approdata anche sul grande schermo con i film Chiedimi se sono felice, Se fossi in te e Amarsi può darsi.

Nel 2011 è iniziata la sua esperienza come conduttrice di Zelig, insieme a Claudio Bisio, con ottimi risultati. Lo stesso anno, Paola ha vinto il David di Donatello per la migliore attrice protagonista per il film Nessuno mi può giudicare. Nel 2019, inoltre, ha ricevuto il Superciak come personaggio dell’anno.

L’adolescenza segnata dai bulli

Nel corso di un’intervista per Vaniry Fair, l’attrice ha raccontato di aver superato dei momenti molto difficili in passato. In particolare, Paola ha dovuto affrontare degli atteggiamenti che purtroppo continuano ad essere ancora diffusi tra i più giovani. Stiamo parlando del bullismo.

“Capitava a scuola. Alcuni compagni di classe alle medie mi prendevano in giro. Erano sempre pronti per dirmi che ero sbagliata, proprio come mi sentivo” ha rivelato l’attrice, che da ragazza era molto “riservata e timida”.

Come spesso accade, i bulli avranno pensato di approfittare del suo carattere per prenderla di mira. Questi atteggiamenti incidono fortemente sull’autostima di una persona e Paola è stata molto forte, riuscendo ad andare avanti senza farsi scoraggiare.

Paola Cortellesi
(web source)

A ricreazione ci scappava il dispetto, lo spintone, lo schiaffo. Mentre io avrei voluto divertirmi” ha spiegato, aggiungendo che episodi simili continuano ad accadere ovunque “con epiloghi spesso tragici e insensati”.

Leggi anche: Cristina Capotondi, la famosa attrice svela il segreto sulla relazione con Andrea Pezzi

Infatti, tali situazioni finiscono in modo drammatico per molti ragazzi che vengono presi di mira dai bulli. Paola, da giovane, ha potuto contare sul supporto dei suoi famigliari, che le hanno mostrato il loro sostegno e, soprattutto, amore incondizionato.