Manuela Arcuri, una schiera di donne contro di lei | La polemica nata contro l’attrice

Ormai da qualche tempo Manuela Arcuri non compare frequentemente in Tv, ma a inizio anni 2000 ha vissuto uno dei periodi più importanti della sua carriera. In quella fase, però, ci sono state anche una serie di polemiche

“L’onore e il rispetto”, “Il peccato e la vergogna”, “Furore” e “Pupetta” sono solo alcune delle fiction di maggiore successo di cui è stata protagonista Manuela Arcuri. L’attrice ha vissuto l’apice del successo tra la fine degli anni ’90 e l’inizio degli anni duemila, periodo in cui quelle serie, trasmesse da Canale 5, avevano riscosso grandissima popolarità tra il pubblico.

Manuela Arcuri
Manuela Arcuri (foto web)

L’attenzione su di lei ha inevitabilmente riguardato anche la sua vita privata e i diversi flirt avuti in quella fase della sua carriera. Basti pensare a nomi quali Francesco Coco, Aldo Montano e Gabriel Garko.

Vederla sulla copertina di un giornale era quindi quasi consuetudine, nonostante poi abbia deciso di prendersi una pausa dal set per potersi dedicare alla sua famiglia. Attualmente, infatti, è legata Giovanni Di Gianfrancesco, grazie a cui è riuscita a realizzare il sogno che aveva da tempo, quello di diventare mamma. Nel 2014 nelle loro vite è infatti arrivato Mattia.

Manuela Arcuri e la polemica sul suo fisico: le proteste delle donne su di lei

Nel 2002, in uno dei periodi più importanti della sua carriera, Manuela era finita al centro di una polemica inaspettata, che l’aveva portata a difendersi dalle critiche che erano nate su di lei.

L’amministrazione comunale di Porto Cesareo, località marina situata in provincia di Lecce, aveva infatti deciso di renderle omaggio realizzando una statua che aveva forme del tutto simili a lei. Una scelta decisamente singolare, ma che per quella cittadina era motivo di vanto anche per la cura con cui era stata realizzata: si era deciso di utilizzare esclusivamente pietra leccese.

LEGGI ANCHE >>> Gabriel Garko, i retroscena su Manuela Arcuri: “Con lei ho fatto di tutto”

La statua in onore di Manuela Arcuri a Porto Cesareo

Molti degli abitanti del luogo, soprattutto donne, non avevano però gradito questo particolare monumento. Le mogli dei pescatori, abituati a recarsi quotidianamente in zona per motivi di lavoro, avevano infatti avanzato una protesta convinte che la sua presenza potesse distrarli. La sollevazione aveva poi portato alla rimozione della statua.

Non si è trattato però di una decisione definitiva, visto che qualche mese dopo la statua è tornata al suo posto. Non solo, è stata organizzata una vera e propria cerimonia alla presenza della “Manuelona nazionale”, che era stata invitata per l’occasione.