Russia, FIFA e UEFA escludono Nazionale e club da tutte le competizioni | Comunicato ufficiale

La FIFA e la UEFA hanno deciso di escludere la Russia da tutte le competizioni per Nazionali e club, vista la guerra in Ucraina. 

In Ucraina imperversa la guerra lanciata dal folle pensiero di Vladimir Putin e, al contempo, sono tante le decisioni che vengono prese contro la Russia. Sia dal punto di vista politico ed economico, che da quello sportivo.

FIFA UEFA Russia
FIFA UEFA Russia (Web source)

In quest’ultimo campo, infatti, sia la FIFA che la UEFA hanno deciso ufficialmente di escludere sia la Nazionale russa che i club da tutte le competizioni internazionali in cui erano in gioco.

Tra queste c’è lo Spartak Mosca che avrebbe dovuto disputare gli ottavi di finale di Europa League contro il Lipsia. Nulla da fare quindi per la squadra biancorossa, esclusa dalla competizione.

“Per noi, la guerra in qualsiasi forma è inaccettabile. Abbiamo sempre sottolineato chiaramente questo atteggiamento. La UEFA ha bandito oggi tutte le partite che coinvolgono club russi. Anche se siamo dell’opinione che lo sport fondamentalmente unisca, comprendiamo e sosteniamo questa decisione e speriamo che presto venga trovata una soluzione pacifica al conflitto”, il comunicato dello Spartak Mosca in merito all’esclusione.

Sospensione anche per la Nazionale della Russia che a fine marzo avrebbe dovuto disputare i playoff per accedere al prossimo Mondiale che si giocare il prossimo dicembre in Qatar.

FIFA e UEFA escludono la Nazionale russa e i club dalle competizioni internazionali

Prima della decisione ufficiale della FIFA di escludere la Nazionale, la Polonia, avversaria della Russia nei playoff, si era già detta contraria a giocare contro la squadra.

Insieme a lei, successivamente, anche la Repubblica Ceca e la Svezia, possibili avversarie in una ipotetica finale degli spareggi, avevano comunicato che non sarebbero scese in campo per affrontare la Nazionale russa.

“A seguito delle decisioni iniziali adottate dal Consiglio FIFA e dal Comitato Esecutivo UEFA, che prospettavano l’adozione di ulteriori misure, FIFA e UEFA hanno deciso oggi congiuntamente che tutte le squadre russe, siano esse rappresentative nazionali o squadre di club, saranno sospese dalla partecipazione alle competizioni FIFA e UEFA fino a nuovo ordine”. Questo il comunicato congiunto contro la Russia dei due organismi che regolano il calcio europeo e mondiale.

Uefa
Uefa (Twitter UEFA)

Non solo, però, la mancata possibilità di giocarsi l’accesso al prossimo Mondiale per la Russia. La Nazionale, infatti, è stata abbandonata anche dall’ormai ex sponsor tecnico.

Leggi anche >>> Luca e Paolo spiegano il caso Djokovic | Tutti bravi a fare i fenomeni con le “palle” degli altri

Adidas ha infatti deciso di interrompere il rapporto con la Federazione calcistica russa visto quanto sta accadendo in Ucraina. La partnership tra le parti era iniziata nel 2009 e sarebbe dovuta proseguire fino al 2026.