Trovato il modo per risparmiare sul carburante | E’ semplice e possono farlo tutti

Il prezzo del carburante continua a lievitare. Gli aumenti conseguenti alla crisi scatenata dalla guerra, sembrano inarrestabili. Ma si è scoperto il modo per risparmiare sul prezzo della benzina. Così i consumatori potranno tirare un sospiro di sollievo.

Continuano gli aumenti sulla rete carburanti. Le compagnie petrolifere, anch’esse vittime di uno sconsiderato aumento delle forniture, continuano ad incrementare il prezzo al litro di benzina e diesel.

Caro benzina
Caro benzina (fonte web)

La media nazionale del diesel ha superato, seppur di poco la benzina, attestandosi sopra i 2,50 euro/l sul servito e oltre i 2,30 euro/l nel self- service. Salgono, ovviamente anche Gpl e il metano.

A poco sono servite le proteste degli autotrasportatori delle scorse settimane e lo sciopero che in questi giorni è stato indetto dai proprietari delle stazioni di rifornimento. Dal 14 Marzo, infatti, i benzinai hanno incrociato le braccia provocando agli automobilisti non pochi problemi.

La situazione è diventata incandescente e a pagarne le spese sono i cittadini che si trovano a dover decidere di lasciare ferme le autovetture con conseguenti disagi anche nel trasporto pubblico.

Gli interventi in Europa

Le nostre più alte cariche dello Stato sono state già più volte interpellate sull’argomento, ma, eccetto timide dichiarazioni e improbabili promesse, non hanno ancora concretamente risolto il problema che affligge la popolazione.

Sabato la Francia ha annunciato uno sconto di 15 centesimi al litro fino ad aprile e anche in Germania si sta pensando ad un intervento similare che miri ad alleggerire il carico dei cittadini. Si sta preparando un’azione che punti a far in modo che il carburante non possa superare la soglia dei 2 euro al litro. Lo sconto sarebbe interamente a carico del governo in modo da non sovraccaricare la categoria dei benzinai già provata dalla situazione.

L’Austria ha annunciato la possibilità di agire sull’Iva almeno temporaneamente, consentendo una ragionevole riduzione del costo del rifornimento. In Italia, si parla di una possibile collaborazione con i paesi della UE in modo da uniformare gli interventi e fronteggiare il danno economico generato dalla disastrosa situazione mondiale.

Numerose associazioni di consumatori si sono coordinate per fornire consulenza riguardo il modo di gestire le autovetture. Gli accorgimenti che il cittadino dovrebbe avere sono soprattutto sulla manutenzione, necessariamente scrupolosa, e nel modo di guidare la macchina. Si trovano, infatti, in rete molti suggerimenti di guida che porterebbero a risparmi consistenti.

Il modo per risparmiare sul pieno

La possibilità di evitare un eccessivo dispendio economico è stata trovata e per il momento sembra essere l’unico rifugio per gli automobilisti. Esistono on line delle App che segnalano dov’è più conveniente fare rifornimento.

Le app per controllare il prezzo del carburante
Le app per controllare il prezzo del carburante (fonte web)

Queste applicazioni si aggiornano in tempo reale anche grazie alle numerose segnalazioni dei diretti interessati. Una tra le più scaricate è, sicuramente Prezzi Benzina, ma se ne conoscono anche molte altre come Gaspal- Prezzi Benzina, i-Carburante e Risparmia sui prezzi benzina.

Leggi anche>>Sciopero dei benzinai | Prevista settimana dura per i rifornimenti. Ecco quando non sarà possibile fare benzina

L’utilizzo di queste App è semplice ed intuitivo. E’ necessario inserire la posizione e il tipo di carburante di cui ci si vuole rifornire e il gioco è fatto! Sullo schermo dei dispositivi apparirà una lista dettagliata delle pompe di benzina in ordine crescente di prezzo di vendita: dal più economico al più costoso. E allora perché aspettare e non correre a scaricare l’App che ci aiuterà a risparmiare?