Piero Chiambretti: salvo per miracolo! Affetto da una patologia che colpisce una persona su un milione

Il popolare conduttore torinese ricorda ciò che gli è successo mentre si trovava in Russia: malattia che colpisce uno su un milione

Minuto e sorridente. Assai dotato di simpatia e intelligenza, Piero Chiambretti è ormai in televisione da diversi lustri. Lo sapete che in passato ha però sofferto di una gravissima e rarissima patologia, che poteva causargli danni irreparabili?

Piero Chiambretti
Piero Chiambretti (foto web)

Ormai prossimo ai 66 anni, tifosissimo del Torino. Piero Chiambretti non manca di sottolinearlo spesso nell’attuale conduzione di “Tiki Taka”, la trasmissione sportiva e di intrattenimento delle reti Mediaset. Un palco divertente, in cui spesso prevale il divertimento a scapito delle argomentazioni di tipo calcistico.

“Tiki Taka” è solo l’ultima trasmissione di una carriera lunghissima iniziata alla fine degli anni ’70. Tra le sue trasmissioni più famose ricordiamo “Quo vadiz”, “Complimenti per la trasmissione”, “Telegiornale zero”, “Markette – Tutto fa brodo in tv”, “Chiambretti Night”, “Grand Hotel Chiambretti” e “CR4 – La Repubblica delle donne”.

Per lui anche tre partecipazioni al Festival di Sanremo. Iconica la sua discesa, appeso vestito da angioletto, anche a sfruttare la sua esigua altezza.

La malattia rarissima

Insomma, parliamo di un personaggio conosciutissimo nel mondo della televisione. Dotato di grande verve e sarcasmo. Negli ultimi mesi ha anche assunto posizioni dure contro i “no vax”, dato che la pandemia da Covid-19 gli ha portato via l’amata mamma Felicita, poetessa e autrice di canzoni.

Ma non è l’unico dramma vissuto da Piero Chiambretti. In passato, infatti, il popolare conduttore ha sofferto per una gravissima e rarissima patologia. Mentre infatti era in Russia per lavoro, è stato colpito da una uveite, malattia che colpisce gli occhi e che può portare alla cecità.

Gravissima, quindi. Ma anche rarissima, dato che colpisce una persona su un milione: “All’inizio era solo un po’ di male a una palpebra, che però si faceva sempre più fitto, fino quasi a impedirmi di aprire gli occhi!” ricorda il conduttore torinese.

Piero Chiambretti (web source)
Piero Chiambretti (web source)

Oggi Chiambretti invita un po’ tutti alla prevenzione, di qualsiasi malanno. Anche se, alla fine, non c’è prevenzione che tenga, dato che spesso è solo una questione di fortuna. Un’esperienza quindi drammatica per Chiambretti. Sono stati i medici del San Raffaele di Milano a curarlo, al suo ritorno dalla Russia. E lì Chiambretti ha anche appreso che se avesse ancora atteso una decina di giorni avrebbe rischiato di perdere la vista.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Asia Argento contro Chiambretti: “Nano carogna”

Una vicenda molto grave, quindi, per il conduttore. Che tra l’altro si è sempre detto ipocondriaco e impressionabile alla vista del sangue, fino, addirittura, alla evenienza di svenire. Fortunatamente, però, una vicenda che ha avuto un lieto fine.