Maneskin, rinunciano a incassi stellari | La decisione è irreversibile a meno che…

Il 2021 appena trascorso li ha portati sulla scena mondiale. E, quindi, oggi, i Maneskin possono permettersi una decisione drastica

Il 2021 è stato certamente il loro anno. Nel giro di pochi mesi, infatti, i Maneskin hanno ottenuto dei risultati che pochi artisti italiani possono vantare nel mondo della musica. Per loro, adesso, arriva una decisione clamorosa.

Maneskin (web source) in evidenza
Maneskin (web source)

Hanno avuto il merito di riportare il rock al centro del palco. I Maneskin sono un gruppo formatosi a Roma nel 2016 e composto da Damiano David (voce), Victoria De Angelis (basso), Thomas Raggi (chitarra) ed Ethan Torchio (batteria). Un primo assaggio di notorietà arriva nel 2017, quando arrivano secondi nel talent “X Factor”.

Ma è il 2021, l’anno appena trascorso, quello che non dimenticheranno mai. E’ stato pubblicato il secondo album “Teatro d’ira – Vol. I”, contenente il brano “Zitti e buoni”, che ha permesso alla formazione di trionfare alla 71ª edizione del Festival di Sanremo e alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest.

Il successo all’Eurovision ha garantito ai Måneskin di affermarsi sulla scena mondiale, entrando in svariate classifiche.

Il privilegio di “aprire” un concerto dei Rolling Stones è stata la ciliegina sulla torta alla fine di mesi pazzeschi. Oggi, quindi, i Maneskin sono famosissimi a livello globale. E possono permettersi decisioni drastiche come quella di cui vi parliamo.

Il nuovo tour

I Maneskin hanno annunciato il loro primo tour mondiale, con 48 concerti fra Nord America ed Europa. Le date del Loud Kids Tour sono aumentate e includono ora il primo headline tour in Nord America, oltre a diverse aggiunte agli show nei palazzetti italiani. Il Tour europeo nei club, precedentemente posticipato, si sposta nei palasport nel 2023.

Un evento storico, quindi, l’annuncio del primo tour mondiale, che partirà da Seattle, città mitica nella storia del rock, per essere la patria del grunge. Lo stile dei Nirvana e dei Pearl Jam, per intenderci.  Da lì i Maneskin suoneranno in 16 città degli Stati Uniti – tra cui New York, San Francisco, Las Vegas, Washington e Canada.

Mentre in Europa, location iconiche come la O2 Arena di Londra, la Accor Arena di Parigi e la Mercedes Benz Arena di Berlino. Oltre che in Italia, nuove date in Spagna, Danimarca, Austria, Lettonia ed Estonia.

Dopo il Tour in Nord America, i Maneskin daranno il via al loro Tour europeo in Italia, a Pesaro, il 23 febbraio 2023, aggiungendo due nuove date: il 17 marzo a Bologna e il 5 maggio a Milano.

Maneskin (web source) 2
Maneskin (web source)

Un annuncio commosso quello fatto dalla band. Che, tuttavia, non perde di vista la drammatica situazione mondiale, con la guerra che sta insanguinando l’Ucraina, con l’invasione Russia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lorenzo Licitra, che fine ha fatto il vincitore di Xfactor? Il cantante che sconfisse i Maneskin

E, proprio in tal senso, arriva la decisione del gruppo: “A causa delle decisioni prese da chi è al potere, decisioni che affliggono le vite di civili innocenti, non ci esibiremo in Russia. Dobbiamo essere uniti per la pace, ora e per sempre”.