Gianluca Vialli, la sua grandezza sia dentro che fuori dal campo | “Non vale la pena perdere tempo!”

Grande centravanti, di quelli che sarebbero serviti alla Nazionale italiana. Ma anche grande uomo che ci insegna a lottare

“Trasformare una passione in un lavoro e in uno scopo (come è successo a me!) è una cosa rara e un privilegio assoluto. Quando succede contano solo due cose: essere grati e lavorare ogni giorno per andare oltre i propri limiti. Forza Italia! Forza Ragazzi!”. Così sul suo profilo Instagram Gianluca Vialli aveva caricato gli Azzurri. Purtroppo, contro la Macedonia del Nord, è andata come sappiamo.

Il selfie di Gianluca Vialli prima del match (Instagram)
Il selfie di Gianluca Vialli prima del match (Instagram)

L’Italia di Roberto Mancini non è riuscita ad andare oltre i propri limiti. Non è riuscita a lottare, come sta lottato Gianluca Vialli. Grandissimo centravanti di Cremonese, Sampdoria e Juventus. Uno che sarebbe servito come il pane a questa Nazionale di calcio.

Con la Cremonese ha totalizzato 105 presenze realizzando 23 reti, la Sampdoria 223 presenze realizzando 85 reti, con la Juventus 102 reti, con 38 gol. Ha chiuso la sua carriera in Inghilterra, nel Chelsea, con 58 presenze e 21 gol. Insomma, un grande campione.

Ma un grande esempio per tutti noi. Per chi deve lottare e per chi si scoraggia per molto poco. Oggi 57enne, infatti, Gianluca Vialli lotta da tempo con un gravissimo male. Un tumore al pancreas, che tutti gli esperti indicano come uno dei più aggressivi.

Ma Vialli, giorno dopo giorno, ci dà lezioni di come si affrontano le grandi difficoltà della vita.

“La malattia è un’opportunità”

La Nazionale italiana, per la seconda edizione consecutiva, non andrà ai Mondiali. Uno dei momenti più bassi della storia del calcio italiano. Proprio dopo la vittoria degli Europei. La sconfitta interna contro la modesta Macedonia del Nord mette tutti sotto processo.

Gianluca Vialli (web source)
Gianluca Vialli (web source)

Raccontandosi nella serie Netflix, “Una semplice domanda”, ad Alessandro Cattelan ha parlato della malattia: “Non è esclusivamente sofferenza. Ci sono dei momenti bellissimi. La malattia ti può insegnare molto di come sei fatto, ti può spingere anche più in là rispetto al modo anche superficiale in cui viviamo la nostra vita. La considero anche un’opportunità”. Eccola la grandezza di Gianluca Vialli. Gli insegnamenti che ci dà giorno dopo giorno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gianluca Vialli, la battaglia contro il cancro | “Mi sono dato subito due obiettivi a lungo termine”

Da sempre, Vialli ha detto di non considerare la malattia una battaglia. Che, evidentemente, sarebbe destinato a perdere. Ma una compagna di viaggio. Con la speranza che prima o poi si stanchi: “Mi sono reso conto che non vale più la pena di perdere tempo”.