Un posto al sole, il dramma di Patrizio Rispo | Nella fiction sempre sorridente ma la realtà è un’altra

L’attore che ha raggiunto la notorietà con la fiction Un posto al sole si è ritrovato a combattere contro ad un grave male.

Noto per la fiction Un posto al sole nella quale interpreta Raffaele Giordano, Patrizio Rispo ha dovuto lottare contro una brutta malattia. L’attore ne ha parlato nel corso di un’intervista al quotidiano Il Mattino.

Patrizio Rispo
Patrizio Rispo, il dramma dell’attore di Un posto al sole (web source)

Nonostante siamo abituati a vederlo sempre sorridente e spensierato sul piccolo schermo, la realtà è ben diversa.

Chi è Patrizio Rispo

La sua carriera si divide tra cinema, televisione e teatro. Si è avvicinato al mondo dello spettacolo lavorando come cabarettista all’interno di un gruppo chiamato Il criticone e come stuntman.

In teatro ha lavorato insieme a personalità importanti quali Valeria Moriconi, Carla Gravinia e Vittorio Caprioli. Rispo ha anche avuto una compagnia propria insieme a Biagio Izzo, Mimmo Esposito e Mario Portofino.

La notorietà per lui è arrivata con la fiction Un posto al sole, in onda su Rai 3, nella quale recita dal 1996.

Nel corso della sua intervista con Il Mattino, l’attore ha raccontato di come abbia scoperto una terribile malattia. Tutto è successo per caso, per una incredibile coincidenza.

Il dramma dell’attore

Qualche anno fa Patrizio è stato selezionato come testimonial per uno spot sulla prevenzione e, proprio in quel momento, gli è stato diagnosticato un cancro alla prostata.

“Da quel giorno sono stato anche io sotto stretta sorveglianza” ha spiegato. Era il 2016 e si sarebbe dovuto sottoporre ad un’operazione per rimuovere il tumore nello stesso anno. Ma anche il giorno dell’intervento è stato segnato da un altro strano avvenimento: “Ero in sala operatoria quando andò via la corrente” ha raccontato Rispo.

Così gli è stato detto di tornare la sera: il personale avrebbe potuto usare i generatori per procedere con l’operazione. “La corrente elettrica, quella sera, non era ancora tornata” ha continuato l’attore. L’imprevisto, per lui, era un segnale da parte della madre: “Non voleva che mi operassi”.

Quest’anno è finalmente riuscito a sottoporsi all’intervento, rimuovendo due tumori. Nell’intervista, ha dichiarato di aver convissuto bene con la malattia per tutto questo tempo. Ciò che lo spaventava maggiormente erano le conseguenze dell’operazione.

Patrizio Rispo
Patrizio Rispo, il racconto della malattia (web source)

Guardando il lato positivo, durante il lungo periodo di “attesa vigile” la ricerca ha potuto fare dei grandi progressi. L’attore ha avuto la meglio sulla malattia e oggi si impegna costantemente in supporto della prevenzione. Ha avuto modo di constatare di persona quando sia importante.

Leggi anche: Phil Collins, la malattia si accanisce contro di lui | “A malapena riesco a tenere una bacchetta in mano..”

Non faccio altro che sostenere campagne di prevenzione perché sono l’unica grande difesa dalle malattie, come dimostra quel che è successo a me. Ma la prima medicina è nella testa” ha affermato in conclusione.