Nadia Toffa, la lotta non è ancora finita | Ora tocca alla mamma: “Continuo le battaglie di mia figlia”

Nadia Toffa ci ha lasciati nel 2019 ma la sua determinazione continua ad essere d’esempio per tutti. Anche per sua mamma, che ha deciso di continuare la sua battaglia.

È stata una delle conduttrici più amate dal pubblico e dai suoi stessi colleghi, che dopo la sua dipartita le hanno reso omaggio in diverse occasioni.

Nadia Toffa (fonte web) 13.04.2022-direttanews.it
Nadia Toffa, la lotta non è ancora finita (fonte web)

Nadia Toffa è diventata uno dei volti più conosciuti del programma televisivo Le Iene. Ma la sua carriera nel mondo della televisione è iniziata diverso tempo prima: a 23 anni ha esordito sull’emittente locale dell’Emilia Romagna Telesanterno.

Successivamente ha lavorato per quattro anni per Retebrescia. Nel 2009 è arrivata la svolta: è stata scelta come inviata delle Iene e, da quel momento, ha realizzato numerosi servizi, molto apprezzati dagli spettatori.

Tra questi possiamo ricordare il servizio sullo smaltimento illegale dei rifiuti in Campania, ad opera della camorra. Oppure, quello sull’aumento dei casi di tumore all’interno del “triangolo della morte” sempre in Campania.

La morte dell’amata conduttrice

I primi segnali della patologia che l’avrebbe portata alla morte sono apparsi nel 2017. La conduttrice era impegnata a preparare un servizio a Trieste quando è stata colpita da un malore e ricoverata.

Si è allontanata dagli schermi fino al 2018, anno in cui è tornata a Le Iene rivelando di aver avuto un tumore cerebrale. Nadia ha spiegato di aver seguito i protocolli di radioterapia, chirurgia oncologica e chemioterapia.

Nello stesso anno è stata invitata come ospite a Verissimo ed ha annunciato la ricomparsa del tumore. Ha sempre parlato apertamente della sua malattia, della terapia seguita e persino delle parrucche utilizzate, dicendo che non c’era niente di cui vergognarsi.

La conduttrice ha mostrato di avere una grande forza: nonostante stesse lottando contro un terribile tumore, ciò che contava per lei era continuare a sorridere e stare accanto alle persone amate, in primis la madre.

L’impegno della mamma di Nadia Toffa

Nadia ha affrontato il suo destino senza rassegnarsi ma accettando ciò che le stava accadendo. Le sue condizioni sono progressivamente peggiorate fino alla sua morte, nel 2019, all’età di 40 anni.

Ma il suo messaggio e la sua determinazione non se ne sono andati. Oggi la mamma di Nadia, Margherita, si è fatta forza e ha deciso di portare avanti la lotta della figlia. Con la Fondazione Nadia Toffa si occupa della raccolta di fonti per supportare la ricerca sul cancro.

Margherita Toffa (fonte web) 13.04.2022-direttanews.it
Margherita, la mamma di Nadia Toffa, sta portando avanti le battaglie della figlia (fonte web)

Mia miglia mi ha insegnato a non arrendermi” ha affermato Margherita. La forza di Nadia l’ha portata a non avere più paura di dire ciò che pensa e di agire: “So che la vita è preziosissima, non si può perdere tempo a lamentarsi” ha spiegato successivamente.

Margherita sta viaggiando per l’Italia portando avanti la lotta contro alle malattie oncologiche. Il suo compito, ormai, è diventato quello di continuare le battaglie della figlia. Una promessa che le ha fatto e che è assolutamente intenzionata a rispettare.