Pasqua 2022, i rincari incideranno anche questa festività | La stangata del Venerdì Santo

Pasqua, una delle feste più importanti per gli italiani. Ma a causa dell’aumento elevato dei prezzi, non è detto che sarà una festa come un’altra a tavola.

Arriva la Pasqua, come ogni anno, nelle case degli italiani. Mancano davvero pochi giorni ad una festa piena di tradizioni per tutta Italia, che si appresta ad ad essere preceduta dal Venerdì santo.

Pasqua 2022 (foto web)
Pasqua 2022 (foto web)

Un giorno in cui molte persone rimangono fedeli alla tradizione (circa il 40% degli italiani) mangiando pesce e facendo a meno della sempre adoratissima carne. Scopriamo allora qualcosa in più su questo importante giorno.

Venerdì santo, cosa c’è da sapere

Il Venerdì santo è il venerdì che precede la Pasqua cristiana. Un giorno in cui i cristiani commemorano la passione e la crocifissione di Gesù Cristo. Questa ricorrenza viene osservata con speciali pratiche e riti dai fedeli di molte confessioni cristiane.

E la sua data? Non è fissa, considerando che è collegata alla data della Pasqua. Essendo la data di quest’ultima diversa fra Chiese occidentali ed orientali, pure le date del venerdì santo non coincidono.

Ma non si tratta di una festa prettamente religiosa. In alcuni stati sparsi in tutto il mondo – Regno Unito, Germania, Svizzera, Svezia, Spagna, Canada, Australia, Singapore, Cile, Colombia, Venezuela e Cuba i più conosciuti – si tratta di un giorno speciale anche nell’immaginario collettivo.

Venerdì santo: il pesce non può mancare, come i prezzi in salita

La guerra ed il caro prezzi in generale, non hanno cambiato le abitudini degli italiani. A partire dal Venerdì santo, con il pesce che per tantissimi italiani sarà abitualmente in tavola. Tuttavia, peserà non poco sul loro portafoglio con aumenti capaci di arrivare almeno fino al 20%.

I dati arrivano da un’indagine di Fedagripesca – Confcooperative, in vista di Pasqua. In quaresima, il consumo dei prodotti ittici segue il trend storico del periodo con un incremento del 30%.

Pasqua (Web source) 13 aprile 2022 direttanews.it
Pasqua, Venerdì santo a base di pesce…in rialzo (Web source)

Ma il picco si raggiunge proprio per il Venerdì santo con sei italiani su sette che non mancheranno all’appuntamento con le tradizioni religiose portando in tavola pesce. Secondo Bmti, il rialzo dei prezzi all’ingrosso rispetto al 2021 è dovuto principalmente al calo della disponibilità di alcune specie legato al costo del gasolio.

Calamari e totani segnano prezzi più elevati rispettivamente del 32 e del 78%. In netto rialzo, invece, i prezzi delle alici (66%) rispetto all’anno scorso proprio a causa dell’aumento del costo del gasolio. Non cambia invece moltissimo per quanto riguarda le vongole, anche perché non richiedono un grande impegno di cattura.