Omicron o influenza intestinale? Ecco i sintomi per riconoscere

Il Covid non va ancora sottovalutato. E, soprattutto, va riconosciuto. Oggi parleremo di come non scambiarlo per una gastroenterite virale

Sebbene sia scomparso dall’agenda politica e informativa, il Covid continua a correre e a mordere. In particolare la variante Omicron. Oggi vi daremo qualche dritta su come riconoscere se avete contratto il Covid o se siete affetti da un virus intestinale.

Covid (web source) 14.4.2022 direttanews.it
Covid (web source)

In Italia il 4 aprile scorso la variante Omicron aveva una prevalenza stimata al 100%, con la sottovariante BA.2 predominante e la presenza di alcuni casi di variante ‘ricombinante’ della stessa Omicron. Sono questi i risultati dell’indagine rapida condotta dall’Iss e dal ministero della Salute insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler.

Per l’indagine i laboratori hanno selezionato dei sottocampioni di casi positivi e di sequenziare il genoma del virus. Identificando così alcune sequenze riconducibili a possibili ricombinanti BA.1/BA.2 che sono da seguire con attenzione, come indicato anche dall’Oms.

La campagna vaccinale contro il COVID-19 in Italia ha permesso di evitare circa 8 milioni di casi, oltre 500.000 ospedalizzazioni, oltre 55.000 ricoveri in terapia intensiva e circa 150.000 decessi. La stima, che si riferisce al periodo tra il 27 dicembre 2020, data di inizio della campagna vaccinale, e il 31 gennaio 2022, è riportata nel rapporto “Infezioni da SARS-CoV-2, ricoveri e decessi associati a COVID-19 direttamente evitati dalla vaccinazione”, appena pubblicato dall’Istituto Superiore di Sanità.

Covid o influenza intestinale?

Nonostante questo, però, il Covid non va ancora sottovalutato. E, soprattutto, va riconosciuto. Ma in questo periodo sta circolando molto la gastroenterite virale. La classica influenza intestinale. Che può essere facilmente scambiata per una forma di Covid.

La variante Omicron, come sappiamo, è molto contagiosa, ma, fortunatamente, meno grave per il nostro organismo. Non ha più la caratteristica della perdita del gusto, che faceva riconoscere immediatamente la variante Delta. Ma, anzi, si confonde facilmente con una banale influenza. Anche intestinale, perché secondo le ultime analisi, Omicron porta anche qualcuno tra quei problemi.

Covid o gastroenterite? (web source) 14.4.2022 direttanews.it.4.2022
Covid o gastroenterite? (web source)

Febbre, disturbi gastrointestinali, naso che cola e vertigini tra i sintomi più comuni. E così, scatta la corsa al tampone. Ma come possiamo capire se siamo stati colpiti da Omicron o se abbiamo una più “banale” influenza intestinale?

Occorre ricordare che Omicron colpisce le alte vie respiratorie e in qualche caso provoca disturbi intestinali. Nell’influenza intestinale, invece, si ha febbre, diarrea e vomito, senza sintomi respiratori.

Quindi, ci sentiamo di dire che quello è il discrimine cui fare molta attenzione.  Nella maggior parte dei casi nel giro di 48 ore i sintomi passano in maniera spontanea.

In ogni caso, per questo tipo di problemi, vi suggeriamo sempre di ricorrere al parere di un medico.