Novità nel mondo universitario | Così si potranno prendere più lauree contemporaneamente

Il Parlamento italiano ha finalmente superato una legge che era in vigore dal lontano 1933. Accolte le istanze dei giovani

In maniera sostanzialmente unanime era considerato un divieto anacronistico. E, infatti, si trattava di una legge in vigore dal lontano 1933. Dopo circa 90 anni, quindi, il Parlamento italiano ha posto fine a quell’ostacolo, facilitando così molti giovani.

Novità nel modo dell'università (fonte web) 14.04.2022 direttanews.it
Novità nel modo dell’università (fonte web)

Proprio dai giovani, infatti, partiva, da tempo, la richiesta. Il Senato della Repubblica Italiana ha così dato l’ok al disegno di legge che introduce la possibilità di iscrizione contemporanea a due diversi corsi di laurea.

Il provvedimento è stato approvato con 178 voti favorevoli, 5 contrari e 4 astensioni. Soddisfatta il ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, che definisce l’approvazione “un grande risultato che consente al nostro Paese di fare un passo in avanti nella formazione universitaria, in linea con il contesto internazionale”. Da oggi, quindi si potrà garantire ai giovani di poter avere anche questa opzione, che una legge del 1933 rendeva impossibile.

Una legge che si inserisce in un pacchetto di riforme per l’università che il Governo sta portando avanti: da quella delle classi di laurea che punta sull’interdisciplinarietà a quella sulle lauree abilitanti per le professioni, per rendere il sistema meno rigido e più rivolto alle esigenze e alle necessità formative delle studentesse e degli studenti. Riforme richieste anche dall’Europa per modernizzare il Paese.

“Come ministero stiamo già lavorando per fornire quanto prima indicazioni agli atenei per consentire una prima applicazione della legge”, annuncia Maria Cristina Messa.

Cosa prevede la legge

Una legge che, quindi, allinea il sistema universitario italiano a quello del resto d’Europa, dove è permesso agli studenti la contemporanea iscrizione a più corsi di studi. Ci saranno tante nuove combinazioni possibili: due immatricolazioni diverse al primo anno per i ragazzi che si diplomano a giugno; una seconda immatricolazione per chi magari sta finendo la prima laurea; l’iscrizione contemporanea a un master e una laurea, come pure a un dottorato e una laurea.

Possibile l'iscrizione a due corsi di laurea (fonte web) 14.04.2022 direttanews.it
Possibile l’iscrizione a due corsi di laurea (fonte web)

E anche gli studenti dei conservatori e delle accademie di belle arti non dovranno più scegliere tra la loro vocazione artistica e un altro percorso universitario. La legge permetterà quindi di iscriversi contemporaneamente a due diversi corsi di laurea, di laurea magistrale o di master, anche presso più università, scuole o istituti superiori ad ordinamento speciale. Possibilità prevista anche per due corsi di diploma accademico, di primo o di secondo livello, presso le istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica.

Non è passata, invece, l’opzione che prevedeva l’iscrizione contemporanea a due corsi di laurea appartenenti alla stessa classe e ai corsi di specializzazione medica.