È primavera, è tempo di allergie | Basta medicine, questa pianta aromatica può aiutarti davvero

Primavera per molti è sinonimo di allergie e di sintomi sgradevoli quali naso che cola, occhi che piangolo e a volte difficoltà respiratorie. Fortunatamente, però, c’è un rimedio di cui in pochi sono a conoscenza ma che può essere provvidenziale in questi casi.

La primavera è ormai arrivata e porta con sè, come da tradizione, giornate più lunghe e temperature destinate ad alzarsi gradualmente. Per molti, però, questo periodo dell’anno viene accompagnato anche da problemi di salute non sempre gravi, ma che possono rappresentare una scocciatura.

allergie
Foto | Pixabay

È il caso di chi soffre di allergia a piante come paritarie, graminacee, pollini e ambrosia. Assumere l’antistaminico con regolarità è quindi la regola, nonostante in alcune situazioni il problema resti comunque presente.

La rinite allergica, reazione che si manifesta al momento del contatto con gli allergeni presenti nell’ambiente, è ormai sempre più diffusa e coinvolgerebbe addirittura il 25-30% della popolazione. Proprio per questo è importante essere a conoscenza di quali rimedi utilizzare per alleviare i sintomi.

Soffri di allergie di primavera? C’è un rimedio naturale che ti può aiutare

Assumere l’antistaminico con cadenza quotidiana è pressoché indispensabile per chi soffre di allergie di primavera. Molti di questi farmaci danno almeno parzialmente sonnolenza ed è per questo che è bene prenderli poco prima di dormire. In caso di dimenticanza molti se ne rendono conto già la mattino successivo per i sintomi che diventano più forti.

Abusare dei farmaci non è però certamente un bene ed è per questo che può essere utile conoscere eventuali rimedi di tipo naturale da utilizzare in questi casi.

Un aiuto importante può arrivare da una pianta aromatica conosciuta da pochi, ma che può essere davvero provvidenziale. Si tratta della Perilla Frutescens, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae conosciuta anche come egoma o shiso ed è originaria dell’est asiatico.

Perilla Frutescens (foto web)
Perilla Frutescens (foto web)

Tra i benefici ci sono l’elevato contenuto di vitamina C, elementi antiossidanti e ferro. Il suo utilizzo può rivelarsi determinante soprattutto per chi soffre di asma allergica e ha quindi anche difficoltà respiratorie in questo periodo dell’anno. Questa erba può permettere anche di rendere più forte il sistema immunitario e di evitare quindi di andare incontro a infezioni di tipo batterico.

La pianta è disponibile in compresse, oli essenziali o tisane, in modo tale da permettere a ognuno di scegliere la modalità che preferisce. In linea di massima, è comunque consigliabile rivolgersi al medico per capire eventuali effetti collaterali che potrebbero insorgere se si assumono farmaci anche per altri problemi.