PostePay, non serve solo per pagare: ecco la nuova funzione che pochi conoscono

La tessera Postepay viene utilizzata da milioni di persone che ne apprezzano la praticità. Qui, infatti, si può ricaricare un importo ben preciso da utilizzare quando si deve effettuare un pagamento. Ma non è l’unica funzione disponibile.

Avere una tessera che possa essere utilizzata per i pagamenti è certamente utile proprio perché permette di rendere più semplice l’operazione quando non si è in possesso del contante. In molti casi, però, questa può essere richiesta quando si deve effettuare un acquisto online, pratica sempre più diffusa ma che molti temono possa essere rischiosa a causa delle numerose truffe che vengono denunciate costantemente.

Carta postepay evolution (foto web)
Carta postepay evolution (foto web)

È proprio per questo che molti, pur avendo un conto corrente bancario, hanno deciso di attivare una Postepay, la tessera prepagata che viene emessa da Poste Italiane.

Utilizzarla è davvero semplicissimo, anche per gli utenti che non hanno particolare familiarità con questi strumenti. È infatti sufficiente andare all’ufficio postale o da un tabacchino per poterla ricaricare.

Ognuno può così scegliere la cifra che desidera per evitare che qualche malintenzionato possa sottrarre un importo più elevato. Si può così effettuare la ricarica ogni volta che se ne ha la necessità nell’arco di pochi minuti.

Tessera Postepay: serve per pagare ma non solo

Anche chi utilizza la Postepay praticamente da sempre però è convinto che questa possa essere utilizzata esclusivamente per effettuare pagamenti. In realtà questa informazione non è del tutto corretta.

Chi ha scelto di attivare la Postepay Evolution, la versione più recente, può infatti effettuare una serie di operazioni che fino a qualche tempo fa non erano disponibili. Questa, infatti, non è solo una carta prepagata ma molto di più. Chi ne è già in possesso o sta pensando di attivarla è bene quindi che sia a conoscenza di queste informazioni.

La Postepay Evolution è infatti dotata di un IBAN, esattamente come accade per i tradizionali conti correnti in banca. Chi lo desidera può quindi farsi accreditare qui lo stipendio o altri eventuali rimborsi che si devono ricevere.

L’utente può così effettuare tutto tramite le Poste senza la necessità di scegliere una filiale bancaria a cui appoggiarsi per le restanti operazioni.

prelievo soldi

Ma non è finita qui. I possessori hanno inoltre la possibilità di sfruttarla anche per effettuare un prelievo, al pari quindi del bancomat. Per farlo ci sono due strade tra cui scegliere: rivolgersi a un ATM Postamat per eseguire il compito senza commissioni, o abilitare l’app e inquadrare il QR Code con il proprio smartphone. Questo consente di effettuare il prelievo senza la necessità di avere la tessera tra le mani.