Bonus Matrimonio 2022 a fondo perduto | L’accredito direttamente sul conto corrente

È in arrivo la stagione dei matrimoni e, dopo due anni di pandemia e difficoltà economiche, le feste riiniziano ad essere riorganizzate. Il governo vuole mandare un segnale di rinascita con un intervento contenuto nel decreto Sostegni bis. 

Il calo delle unioni registrato fino ad oggi é destinato a scomparire. Il bonus matrimonio è un contributo che lo stato conferirà a fondo perduto. E’ stato approvato per l’anno in corso dal Ministero dello sviluppo economico e dal Ministero delle economia e prevede uno stanziamento economico da capogiro. Sono circa 60 milioni gli euro destinati alla celebrazione di banchetti di matrimonio e eventi privati.

In arrivo il Bonus Matrimonio (fonte web) 26.04.2022 direttanews.it
In arrivo il Bonus Matrimonio (fonte web)

Lo Stato, con questa manovra, tende una mano ad un settore che ha sofferto notevolmente durante la pandemia. Le cerimonie e i relativi banchetti sono stati per troppo tempo vietati ed ora è giunto il momento di ripartire con il piede giusto.

Come presentare la domanda e ricevere il contributo economico

Le domande potranno essere presentate direttamente all’Agenzia delle Entrate in modalità totalmente informatizzata. E’ ovviamente necessario dimostrare di possedere le caratteristiche per entrare tra i beneficiari del contributo economico.

La stessa Agenzia delle Entrate provvederà, dopo aver analizzato l’istanza, ad accreditare direttamente sul conto corrente bancario o postale del richiedente la cifra spettante. Si tratta di una cifra a fondo perduto che, quindi, non dovrà essere restituita attraverso un finanziamento.

Dei 60 milioni stanziati, 40 milioni saranno impiegati per il settore matrimoniale mentre i restanti 20 milioni sono destinati all’organizzazione di eventi e cerimonie di intrattenimento.

Dagli inizi di Marzo 2020 il settore wedding e dell’organizzazione di eventi ha registrato una decrescita economica a causa dell’annullamento della quasi totalità delle cerimonie per via del procedere della pandemia. Assoeventi ha stimato un crollo di addirittura 90% degli introiti derivanti dall’organizzazione di matrimoni ed eventi in genere.

Ecco chi sono i beneficiari del bonus

Ecco perché lo Stato ha pensato a questo contributo spettante soprattutto agli operatori dei settori che hanno registrato una riduzione del fatturato del 30% rispetto all’anno precedente. I 60 milioni di euro sono destinati alle imprese che organizzano matrimoni ed eventi, intrattenimento, hotellerie, restaurant e catering.

Il contributo destinato al settore wedding ed intrattenimento (fonte web) 26.04.2022 direttanews.it
Il contributo destinato al settore wedding ed intrattenimento (fonte web)

Il bonus verrà equamente ripartito tra tutte le imprese richiedenti, per il 70% dello stanziamento economico. Un’ulteriore 20% sarà aggiunto per le imprese che registrano un ammontare di ricavi superiore a 100.000 €. L’ultimo 10% è destinato alle attività che presentano l’ammontare di ricavi superiori a 300.000 €.

Gli operatori del comparto wedding potranno così ritrovare le forze per affrontare questa nuova stagione che si prospetta fiorente soprattutto da un punto di vista economico. E’ un aiuto concreto per la ripartenza del Paese e un segnale di speranza per tutti gli italiani.