Contraccezione: dopo la pillola per gli uomini, la sperimentazione si apre a nuove frontiere

Evitare di avere una gravidanza indesiderata è importante ed è possibile tramite l’utilizzo degli anticoncezionali femminili. Ora una versione simile potrebbe essere presto disponibile anche per gli uomini: la sperimentazione è in atto.

Sapere che la propria partner assume un contraccettivo come la pillola permette di avere un rapporto sessuale più libero e senza particolari freni. Si ha così la garanzia di non andare incontro a una gravidanza indesiderata, specialmente se non si vuole prendere un impegno a lunga scadenza con quella persona o si pensa che non sia il momento adatto per poter programmare un evento così importante.

Contraccettivi (foto web)
Contraccettivi (foto web)

I farmaci più moderni sono più leggeri e danno anche pochissime controindicazioni o effetti collaterali, in modo tale che anche la donna possa sentirsi più tranquilla quando li assume. A breve, però, un sistema con la stessa efficacia potrebbe essere disponibile anche per gli uomini, con buona pace per chi tanto punta sulla parità dei sessi.

Contraccettivo anche per gli uomini: a breve potrebbe essere realtà

Prima di poter mettere sul mercato un nuovo medicinale è ovviamente necessario verificarne le caratteristiche, oltre alle possibili conseguenze. Un modo di agire che deve ovviamente valere nel caso di un contraccettivo, assunto da molte persone per evitare una gravidanza (ma anche per regolarizzare il ciclo o alleviare i sintomi) proprio perchè il corpo di ogni donna può reagire in maniera differente.

Ormai da qualche tempo si parla però anche della possibilità di una soluzione simile anche per gli uomini. Fino ad ora molti sono apparsi scettici a riguardo, ma la possibilità potrebbe essere più che concreta. Questo permetterebbe così agli individui di sesso maschile di avere un’alternativa al preservativo e alla vasectomia (quest’ultima è però irreversibile).

L’idea alla base è quella di creare un gel che sia in grado di bloccare il passaggio degli spermatozoi, denominato Vasigel. Assumerlo può essere davvero semplicissimo: questo infatti, viene iniettato nei dotti deferenti (i canali che veicolano gli spermatozoi dai testicoli all’uretra), dove può creare una barriera.

Le prime prove sono state effettuate sui conigli e si sono rivelate efficaci, ma comunque reversibili. Il sistema, infatti, ha dato effetto positivo per un anno. Questa volta la sperimentazione, come ha rivelato lo studio pubblicato su Basic e Clinical Andrology, è stata effettuata sui macachi.

Foto (fonte web) 28.04.2022 direttanews.it (1)
Foto (fonte web)

Si sono così scelti sedici esemplari maschi, dieci dei quali avevano già fecondato in precedenza alcune femmine. Successivamente si è permesso che loro tornassero ad avere contatti con le femmine, ma nonostante i rapporti nessuna di loro è rimasta incinta.

A propendere per questo tipo di soluzione c’è anche il vantaggio di non avere generato gravi disturbi in chi lo assume. Almeno per ora, però, è ancora prematuro pensare che anche gli uomini possano utilizzarlo. Prima del via libera, infatti, è necessario avere la certezza che sia reversibile, esattamente come la pillola femminile.