150 euro di rimborso per i titolari di questa carta | Ecco come ottenerlo

Quando si opera online i tre requisiti principali richiesti dagli utenti sono: velocità, efficienza e sicurezza. Ma adesso anche convenienza

I pagamenti online sono sempre più diffusi. Negli anni, infatti, si è superato un po’ il retaggio della paura di fare movimenti con la carte. E, ovviamente, molto hanno inciso anche le leggi che hanno progressivamente limitato l’uso del contante. Ora, per i titolari di una determinata carta, arriva un rimborso. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Carte di credito (foto web)
Carte di credito (foto web)

Quando si opera online, unanimemente, i tre requisiti principali richiesti dagli utenti sono: velocità, efficienza e sicurezza. Con il boom degli e-commerce, gli acquisti sono all’ordine del giorno. Inoltre, è molto utile controllare i propri movimenti direttamente dallo smartphone.

Uno dei metodi di pagamento più sicuri in assoluto è rappresentato dagli e-wallet, meglio conosciuti anche come portafogli elettronici. Peraltro, si tratta di sistemi molto rapidi. Sul web si trova una vasta scelta di provider. A trainare l’intero mondo dei portafogli elettronici è uno degli strumenti ad oggi più utilizzati: Paypal.

Gli italiani non sembrano scoraggiati né dalle spese di commissione, né dai tempi di attesa per effettuare movimenti in entrata e in uscita. Che, in alcuni casi, possono toccare anche i cinque giorni lavorativi. Molto utilizzate sono le carte di credito VISA e Mastercard. Ma in Italia c’è un’altra tipologia di carte che è ancor più diffusa. Ed è proprio ai titolari di tale carte che è destinato questo rimborso.

Rimborso di 150 euro

In Italia, la carta di credito più diffusa è la Postepay, che offre spese di commissione estremamente ridotte (nella maggior parte dei casi pari a 1 o 2 euro), a fronte di un forte limite geografico, visto che tende a essere riconosciuta solo sul territorio italiano (con poche vere eccezioni). Ed è proprio ai titolari di Postepay che è dedicato questo rimborso di cui vi parliamo oggi.

Postepay (web source) 29.4.2022 direttanews.it
Postepay (web source)

Si tratta di un rimborso che può arrivare fino a 150 euro, accreditati direttamente sul conto. Per ottenere tale rimborso bisogna effettuare dei pagamenti presso negozi fisici ed essere titolari di uno Spid. Fino al 30 giugno, infatti, è attiva la terza finestra del cashback.

Si tratta di una misura che abbiamo imparato a conoscere negli ultimi mesi, a causa della pandemia da Covid-19. Si accumuleranno le somme sul proprio profilo, tramite l’app IO. Uno strumento attivato per incentivare i pagamenti tracciabili. Si può arrivare a un rimborso fino a 150 euro nel caso in cui la somma per le dieci operazioni registrate sia di 1.500 euro. Ma, ovviamente, si otterrà il 10% anche se non si raggiungono i 1.500 euro.