Riyad Mahrez, vittima di una strana truffa | Derubato tutti i giorni senza accorgersene

Il calciatore del Manchester City Mahrez è stato vittima di una truffa. L’algerino veniva derubato tutti i giorni, ma non se ne accorgeva. 

Riyad Mahrez è una delle super star della Premier League inglese e, in generale, del calcio mondiale. L’algerino è uno dei fuoriclasse del Manchester City, ma prima di arrivare alla corte di Guardiola aveva ottenuto il leggendario successo in campionato con il Leicester nel 2016.

Riyad Mahrez
Riyad Mahrez (Foto Web)

Proprio in quella magica stagione con le Foxes, Mahrez si era messo in mostra agli occhi dei grandi club d’Inghilterra e nel 2018 si è trasferito a Manchester dopo che i  Citizens versarono quasi 70 milioni di euro nelle casse del club inglese.

Ora l’esterno mancino è uno dei titolarissimi di Pep Guardiola, ma il suo futuro potrebbe essere in Italia. Nelle ultime settimane, infatti, si sono fatte insistenti le voci su un interessamento nei suoi confronti da parte del Milan.

Il club rossonero sta per essere acquisito dal ricchissimo fondo Investcorp e nella prossima finestra di calciomercato potrà contare su una massiccia disponibilità economica per arrivare anche a un campione come Mahrez.

Extracampo, invece, il talento algerino è stato vittima di una incredibile truffa che durava dal 2017 e che ha visto la sua conclusione in maniera positiva per il calciatore solo tempo dopo.

Mahrez, derubato e truffato da oltre tre anni: il fatto

Come rivelato dal Sun, Mahrez è stato truffato e derubato quasi quotidianamente da tale Sharif Mohamed che in tutti questi anni ha sottratto quasi 200mila sterline al calciatore.

In che modo? Spacciandosi per l’algerino stesso. Il malintenzionato ha chiamato in passato la banca di Mahrez spacciandosi per lui, riuscendo così ad ottenere una carta di credito tutta nuova.

Da quel momento, per circa cinque settimane, l’uomo si è dato alla bella vita tra viaggi a Ibiza in hotel di lusso, acquisti di abiti all’ultima moda e pasti al… fast food. E per evitare sospetti, Sharif Mohamed aveva deciso di non prelevare i soldi dal bancomat di Londra, la sua città, bensì farlo a Leicester, dove al tempo si trovava Mahrez.

Riyad Mahrez
Riyad Mahrez (Foto Web)

La truffa di circa 200mila sterlina è stata però scoperta e l’uomo è stato condannato a tre anni e otto mesi di prigione.

A creare scalpore è stato poi il fatto che ci siano volute diverse settimane perché qualcuno se ne accorgesse. Perplessità che hanno riguardato anche Mick Neville, ex agente della polizia metropolitana londinese: “Perché un calciatore di livello internazionale dovrebbe spendere i suoi soldi al fast food o in catene alimentari? Le banche solitamente si accorgono subito se qualche spesa è sospetta, ma probabilmente le somme erano così basse che nessuno le ha notate”.