Avete fatto caso che i lampi di genio arrivano quando passate del tempo in bagno? Ecco il perché

Avete mai pensato in bagno? E, magari, i vostri pensieri sono stati pure illuminanti. Cerchiamo di capire il motivo che porta a questo particolare quanto importante fenomeno mentale.

Quante volte vi sarà capitato di andare nel vostro bagno, magari facendovi una doccia e pensando alla soluzione di un problema che vi tormenta da tempo. Un’idea che si fa viva più che mai nella vostra mente come se fosse sempre stata lì.

sotto la doccia (foto web)
sotto la doccia (foto web)

Sicuramente sarà successo. Quel che però la maggior parte della gente non sa, è che accade in più occasioni di quanto si possa pensare.

Questo perché la doccia crea le condizioni per quelli che gli scienziati chiamano eureka moments (realizzazioni, ispirazioni improvvise). Tuttavia, non è l’unica attività che vi può portare a trovare idee o soluzioni a dir poco geniali.

Doccia e molto altro: come fare a “risolvere” i vostri problemi

Per gli scienziati, questi momenti tendono a folgorarci quando siamo impegnati in passatempi che non richiedono chissà quale grande impegno mentale. Come lavarsi, lo abbiamo detto, ma anche camminare, correre, pescare o curare le piante.

Tutte attività che consentono al cervello di funzionare automaticamente ed all’inconscio a ragionare su idee e pensieri che per una buona volta non sono razionali.

E’ come se sognassimo ad occhi aperti, dato che rilassiamo la corteccia prefrontale – centro decisionale del cervello – attivando una rete neurale distribuita in diverse regioni cerebrali che lavora quando siamo impegnati in attività passive e di riposo.

Facciamo così spazio a connessioni inedite, aprendoci a nuovi percorsi che la mente razionale normalmente tende ad escludere. Inoltre, per esempio sotto la doccia non siamo distratti dallo smartphone e tantomeno dagli obiettivi che ci prefissiamo ogni giorno. Tutte cose che ci obbligano a ragionare in maniera lineare.

Bagno, non è l'unico luogo dove ti possono venire idee (foto web)
Bagno, non è l’unico luogo dove ti possono venire idee (foto web)

La ricerca scientifica dimostra inoltre che per alcune tipologie di problemi, le soluzioni che si affacciano all’improvviso sono spesso più corrette di quelle a lungo pensate. La prova di quanto appena spiegato?

Carola Salvi e John Kounios, della Northwestern e della Drexel University, hanno provato che per alcuni giochi di parole le intuizioni improvvise sono giuste nel 94% dei casi, mentre quelle più complesse solo per il 78% delle volte.

Insomma, fare la doccia o passeggiare fa decisamente bene alla salute ed al morale di tutti noi. E fa anche bene a pensare a tutte le cose che caratterizzano ogni giorno la nostra vita, evidentemente.