Donatella Rettore: “Gli ho tirato un calcio…” | Momenti di terrore per la cantante

La cantante, nel corso di un’intervista, ha raccontato di uno dei momenti più drammatici della sua vita: aveva solamente 15 anni.

La rivelazione di Donatella Rettore ha lasciato il pubblico senza parole. Ospite alla trasmissione “Storia Italiane”, si è aperta con la conduttrice Eleonora Daniele raccontando di uno dei momenti più drammatici della sua vita.

Donatella Rettore (fonte web) 29.04.2022-direttanews.it
Donatella Rettore, l’incredibile racconto della cantante (fonte web)

La cantante ha rivelato il suo dramma in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: tutto è accaduto quando aveva solamente 15 anni.

Il successo con “Splendido splendente”

Donatella Rettore ha lasciato il segno nella storia della musica italiana. A soli 10 anni ha fondato il suo primo gruppo, I Cobra, ed ha cominciato ad esibirsi nelle parrocchie cantando le canzoni della celebre Caterina Caselli.

La sua carriera ha avuto inizio nei primi anni Settanta. Nel 1973, ha partecipato al tour estivo di Lucio Dalla facendogli da spalla. Ed è stato proprio quest’ultimo ad introdurla nel mondo dello spettacolo.

L’anno successivo, la Rettore ha pubblicato il uso primo singolo dal titolo “Quando tu”, seguito da “Ti ho preso con me”. Dopo aver partecipato per due volte al Festival di Sanremo, con i singoli “Capelli sciolti” e la provocatoria “Carmela”, ha raggiunto la notorietà con la hit “Splendido splendente” nel 1979.

In quel periodo, la cantante ha cambiato look e genere musicale, abbracciando il rock ed il pop, con qualche sonorità disco. La Rettore è stata una delle prime artiste italiane a rendersi conto dell’importanza della propria immagine – che per l’epoca era molto aggressiva e innovativa – e delle performance, nelle quali ha saputo unire provocazione ed ironia. Nel corso degli anni, inoltre, si è affermata come icona della comunità LGBT.

Tra i suoi maggiori successi, oltre a “Splendido splendente”, spiccano “Kobra”, “Amore stella”, “Primadonna” e “Donatella”.

L’incredibile racconto della cantante

L’artista, nel corso dell’intervista a “Storie Italiane” con la conduttrice Eleonora Daniele, ha raccontato del dramma vissuto a soli 15 anni. La Rettore si è aperta durante la puntata dedicata alla lotta contro alla violenza sulle donne. Ed anche lei è stata una vittima.

Donatella Rettore (fonte web) 29.04.2022-direttanews.it
(fonte web)

Una sera, tornando a casa dalla palestra, è stata avvicinata da un ragazzo che l’ha invitata a salire in auto con lui, per prendere un caffè insieme. “Sembrava una persona tranquilla” ha spiegato la cantante.

Ma presto il ragazzo si è dimostrato essere tutt’altro che tranquillo. Una volta salita a bordo, infatti, Donatella si è accorta che l’auto si stava dirigendo in campagna e quando lei ha domandato dove fossero diretti il ragazzo ha messo da parte la gentilezza ed è diventato “autoritario”.

La Rettore è riuscita a prendere le chiavi della vettura, gettandole fuori dal finestrino. Mentre stava cercando di fuggire, il ragazzo l’ha aggredita afferrandola per i capelli.

Io subito mi sono girata e gli ho tirato un calcio. Si è accasciato sul volante ed io ho iniziato a correre” ha proseguito la cantante. Fortunatamente, è riuscita a scappare dal suo aguzzino.