Raoul Bova: “Stavo a letto e vomitavo” | Il brutto retroscena rivelato dall’attore

Idolo delle donne, fin dagli anni giovanili. Vanta una lunga carriera. Ma nel passato di Raoul Bova non è tutto rose e fiori

Uno splendido 50enne. Che nelle sue apparizioni televisive e cinematografiche si mostra sempre in splendida forma. Ma non è stato sempre così. Raoul Bova è stato male, molto male. Ed è lo stesso attore a rivelare un malessere vissuto per diverso tempo, che lo ha costretto a letto. Ecco cosa gli è successo.

Raul Bova (foto web)
Raul Bova (foto web)

Idolo delle donne, fin dagli anni giovanili. Ma il tempo che passa non ha scalfito la bellezza e il fascino di Raoul Bova. Vanta una lunga carriera, sia nel cinema, che nelle fiction. Il suo esordio è nel 1992 con il film “Mutande pazze”. Ma diventa famoso l’anno successivo, nel 1993, con “Piccolo grande amore”. Lo ricordiamo anche in “Palermo Milano – Solo andata”, siamo nel 1995.

La sua bellezza e la sua bravura recitativa lo portano a recitare con alcuni dei registi più affermati del panorama italiano: da Lina Wertmuller (“Ninfa plebea” del 1996) a Pupi Avati (“I cavalieri che fecero l’impresa” del 2001), passando per Ferzan Ozpetek (“La finestra di fronte” del 2003), Giuseppe Tornatore (“Baarìa” del 2009) e Michele Placido (“La scelta” del 2015).

Per lui anche alcune produzioni hollywoodiane, “Alien Vs Predator” (2004) e “The Tourist” (2010). Non si contano invece le fiction televisive che negli anni hanno riscosso grande successo da “La Piovra” a “Ultimo” e, adesso, come successore di Terence Hill in “Don Matteo”.

“Stavo a letto dieci ore e vomitavo”

Quando alla vita privata, precedentemente fidanzato con l’attrice Romina Mondello, nel 2000 ha sposato la veterinaria Chiara Giordano, figlia dell’avvocato matrimonialista Annamaria Bernardini de Pace.

Nel 2013 la coppia si è separata, e, nello stesso anno, l’attore ha iniziato una relazione con l’attrice, showgirl e modella spagnola Rocío Muñoz Morales, conosciuta sul set del film Immaturi – Il viaggio. Il 2 dicembre 2015 a Roma è nata la loro figlia, Luna. Il 1º novembre 2018 nasce la loro seconda figlia, Alma.

Come sappiamo, prima di diventare attore professionista, Raoul Bova ha avuto una interessante carriera nel mondo del nuoto. A 15 anni vincerà il campionato italiano giovanile nei 100 metri dorso. E riguarda proprio la sua carriera agonistica il racconto fatto dall’attore al microfono di Maurizio Costanzo.

Raul Bova (foto web)
Raul Bova (foto web)

Ebbene, secondo quanto dichiarato, Raoul Bova viveva male, malissimo le sconfitte. “Fino a quando mi divertivo ero un campione” ha detto. Ma quando i risultati non arrivavano, Raoul somatizzava parecchio: “Quando perdevo una gara stavo talmente male. Dovevo stare sdraiato per dieci ore, fino a quando vomitavo e mi riprendevo”. Un incredibile retroscena sulla vita di uno degli attori più amati.