In arrivo nuovi contributi a fondo perduto | Bonus fino a 10.000 euro: ecco come presentare domanda

Sono in arrivo dei nuovi contributi a fondo perduto. Sarà possibile presentare domanda fino al 20 giugno: ecco a chi sono rivolti e come fare.

Lo scorso 3 maggio, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il modello per presentare la domanda per i nuovi contributi a fondo perduto. Sarà possibile presentare l’istanza a partire dal 6 giugno, fino al 20 dello stesso mese.

Contributi fondo perduto (fonte web) 05.05.2022-direttanews.it
Contributi fondo perduto, in arrivo un nuovo bonus (fonte web)

La presentazione della domanda potrà essere eseguita online, seguendo un’apposita procedura nell’area del Portale Fatture e Corrispettivi, oppure per via telematica.

I requisiti necessari per ottenere il bonus

Come spiegato sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrata, si tratta del riconoscimento di una determinata somma di denaro per i soggetti attivi nel settore della ristorazione collettiva.

Il bonus può arrivare fino a 10.000 euro. Previsto dal Decreto Sostegni bis (dl 73/2021), rientra nei 100 milioni che sono stanziati per poter sostenere le attività colpite dalla pandemia di Covid-19.

Ma quali sono i requisiti necessari per presentare l’istanza? Il contributo ristorazione collettiva si rivolge alle imprese che si occupano dei servizi di ristorazione non occasionale di una comunità delimitata e definita, in base ad un contratto con un committente – che può essere pubblico o privato.

Rientrano nella categoria, ad esempio, le mense di scuole, università, uffici e strutture ospedaliere, socio-sanitarie, detentive o assistenziali.

Per poter presentare l’istanza, è fondamentale avere una sede legale ed operativa situata sul territorio nazionale. L’attività svolta dalle imprese deve rientrare nel codice Ateco 56.29.10 (Mense) o 56.29.2 (Catering continuativo su base contrattuale). Inoltre, è necessario che, alla data di presentazione della domanda, siano regolarmente iscritte e attive nel Registro delle imprese.

Il fondo perduto è destinato alle imprese che, nel 2020, hanno subito una riduzione dei guadagni che non sia inferiore al 15% rispetto al 2019. L’ultimo requisito consiste nel presentare l’ammontare dei ricavi relativi all’anno 2019, derivante per almeno il 50% dai corrispettivi per i contratti di ristorazione collettiva.

Anche le imprese fondate nel 2019 possono presentare l’istanza: nel loro caso, il calo del fatturato verrà calcolato in base ai valori degli imponibili delle fatture emesse. Verranno presi in considerazione anche i corrispondenti certificati nei periodi infrannuali.

Come presentare la domanda

Come affermato in precedenza, sarà possibile fare domanda per il bonus accedendo all’area del Portale Fatture e Corrispettivi sul sito dell’Agenzia delle Entrate, oppure per via telematica.

È fondamentale che nell’istanza vengano indicati il possesso dei requisiti di cui sopra, il numero dei dipendenti dell’impresa in riferimento alla data del 31 dicembre 2019 e l’assenza di possibili cause di esclusione.

Agenzia delle Entrate (fonte web) 05.05.2022-direttanews.it
Come presentare la domanda per i nuovi contributi a fondo perduto dell’Agenzia delle Entrate (fonte web)

Infine, bisognerà indicare il rispetto delle condizioni poste dal Temporary Framework (Comunicato della Commissione europea del 19 marzo 2020).

Il contributo a fondo perduto può arrivare fino ad un massimo di 10.000 euro. La somma verrà stabilita prendendo in considerazione la differenza tra l’ammontare medio mensile dei ricavi in riferimento al periodo d’imposta 2021 e l’ammontare medio mensile dei ricavi del 2019. Il bonus sarà poi accreditato sul conto corrente del beneficiario.