Fermo amministrativo: come cancellarlo senza spendere un euro | In pochi conoscono questa normativa

Esiste un modo per poter eliminare il fermo amministrativo applicato sulle auto. Scopriamo con quale metodo poterlo fare.

Uno dei problemi più grandi degli automobilisti è quello inerente all’elusione delle normative stradali, che comporta una serie di conseguenze, a volte, disastrose. Infatti, in alcuni casi, le autorità competenti devono andare necessariamente oltre la multa al guidatore, applicando il fermo amministrativo. In tal caso, all’automobile in questione non sarà permesso circolare. Ma esiste un metodo per poterlo eliminare. Vediamo quale di seguito.

Fermo amministrativo (foto web)
Fermo amministrativo (foto web)

Quando si parla di fermo amministrativo si sta ad indicare un atto voluto dalle amministrazioni o dagli enti competenti in merito. Infatti, Comuni, Ragioini, INPS, Stato, etc., possono decidere di bloccare un bene mobile per poter riscuotere i crediti.

Questo avviene quando un cittadino non è in pari con il pagamento di IVA, Bollo auto, IRPEF, ICI, etc.. Oppure, per tutte quelle persone che non sono in regola con il pagamento delle multe inerenti al Codice della strada. Nel caso in cui non vengano saldati tali pagamenti, il fermo amministrativo è proprio uno dei mezzi con cui le autorità cercano di costringere l’utente a mettersi in regola.

In che modo eliminare il fermo amministrativo dei mezzi di trasporto

Non si tratta di un vero e proprio sequestro ma lo Stato, in tal modo, ci impedisce di usufruire del proprio mezzo. Infatti per chi trasgredisce ci sono multe salatissime. Esistono, però, casi in cui il fermo amministrativo non può essere applicato o quanto meno decade. E’ bene, quindi, conoscerli per non essere presi alla sprovvista.

Ganasce su auto
Ganasce su una ruota di un’auto (WebSource)

Il fermo amministrativo non è valido in questi casi:

  • Nel caso in cui non si riceva l’avviso, che deve arrivare tramite pec. o raccomandata almeno 30 giorni prima;
  • Quando vengono superati i termini per richiedere i soldi. La prescrizione avviene 10 anni dopo la notifica, per quanto riguarda i tributi da versare allo Stato, e 5 anni dopo di essa, per quelli dovuti agli Enti locali;
  • Se l’automobile è asservita ad attività professionale, quindi è definita strumentale, non può avere un fermo;
  • Un’automobile cointestata, anche, non può subire tale obbligo;

Il mezzo in questione può anche essere messa in vendita, ma l’acquirente deve essere a conoscenza del fermo amministrativo. Non può, invece, essere rottamata visto che ha delle limitazioni. Il proprietario può anche acquistare un’altra automobile, ma se non si mette in regola con i pagamenti, rischia di avere delle limitazioni anche in essa.