Bollo auto, si può non pagare | Ecco come fare per evitare la tassa

Alcuni automobilisti possono non pagare il bollo dell’auto, ma meglio capire in che modo. Scopriamone i dettagli.

A volte è meglio informarsi a fondo sulle normative messe in atto dal governo, in tal modo, spesso si può risparmiare su alcune situazioni. Anche per quanto riguarda il bollo dell’auto, vi sono delle regole che permettono ad alcune persone di essere esenti dal pagamento. Un salasso che i cittadini eviterebbero con molta gioia, dato che pesa sull’economia domestica al pari di tante altre bollette.

Come non pagare il bollo (Web Source) 09.05.2022 direttanews.it09.05.2022 direttanews.it
Come non pagare il bollo (Web Source)

Partiamo con il dire che questo è un tipo di tassa definita di circolazione o automobilistica. In realtà, è un’imposta su chi possiede un mezzo a due o a quattro ruote. Questi ultimi, per poter girare sulle strade, devono essere iscritti al Pubblico Registro Automobilistico, il PRA. Per chi le acquista nel nostro paese, devono essere immatricolate in Italia.

Per chi non lo sapesse, va pagato ogni anno entro una determinata scadenza variabile, come lo è il suo importo. Il governo ha deciso di lasciare in mano alle regioni la possibilità di scegliere chi e come poter pagare questa tassa. Vi sono alcune amministrazioni che permettono un’esenzione totale ad alcune categorie o ad alcuni mezzi di trasporto, per la loro particolarità.

In che modo si può rendere gratuito il bollo dell’auto

Il PRA, nel caso in cui il possessore sia recidivo in merito al non pagamento di questa imposta, potrebbe anche cancellare la targa dell’auto a lui sottoscritta. Ad essere esenti dal pagamento, per ben 5 anni, sono tutti quei cittadini che hanno deciso di acquistare un’auto elettrica. Mentre, per chi ha deciso di acquistarne una ibrida, le regioni decidono in merito sul periodo in cui non deve essere versato il pagamento.

Chiave e soldi
Chiave auto su soldi in euro (WebSource)

Sono tantissimi gli italiani che evadono questa tassa, o perché ritenuta troppo alta, o perché non riescono economicamente. Principalmente il PRA attenderà dei giorni, dai 15 a un anno, con un’aumento del costo in percentuale che va dall’ 1,67%, fino alla multa pari al 30%. Dopodiché, la questione passa in mano all’Agenzia delle entrate, che può fermare l’auto o bloccare il conto corrente dell’evasore.

Fortunatamente, però in alcune regioni si è esenti dal pagamento:

  • In Lombardia, per sempre, basta avere un’auto elettrica;
  • In Campania, chi acquista auto ibride, a benzina/elettrica o benzina/idrogeno, sono esenti per 5 anni, come in Puglia e in Basilicata;
  • La Liguria, rende esente dall’imposta per 4 anni chi acquista le auto ibride;