Il “trappolone” al grande campione di calcio | La truffa che gli poteva rovinare la vita

“Mi compro una Ferrari gialla e una blu” le inquietanti trame che emergono dalle intercettazioni telefoniche

“Non c’è niente di peggio del talento sprecato” si diceva nel capolavoro “Bronx”, con Robert De Niro e Chazz Palminteri. Mai frase può ritenersi più azzeccata per qualcuno che non sia Mario Balotelli. Questa volta, però, il 31enne attaccante italiano non c’entra nulla, anzi, è vittima.

Avvocato protagonista del raggiro (web source) 9.5.2022 direttanews
Avvocato protagonista del raggiro (web source)

La sua carriera esplode quando Mario è ancora giovanissimo. Ed è già da quel momento che fa vedere sia le sue enormi doti tecniche, che il suo carattere irascibile, che ne frenerà il suo percorso. 

Vincitore, a livello giovanile, di un Campionato Primavera e un Torneo di Viareggio nelle file dell’Inter, nell’arco di tre stagioni in prima squadra ha conquistato tre scudetti, una Coppa Italia, una Supercoppa italiana e una Champions League.

Trasferitosi al Manchester City, ha ampliato il proprio palmarès con una Premier League, una FA Cup e una FA Community Shield. Nel corso della sua carriera ha giocato anche con le maglie di Milan, Liverpool, Nizza, Olympique Marsiglia, Brescia e Monza. Oggi gioca in Turchia, con l’Adana Demirspor.

Le cose migliori le fa vedere con l’Inter e con il Milan. Con i nerazzurri 59 presenze e 20 gol, mentre con il Diavolo 63 presenze e 27 reti. Buono anche lo score con il Manchester City, 54 presenze e 20 gol. Ma avrebbe potuto fare molto di più, se non avesse avuto un carattere che lo ha portato a diverse sortite discutibili e a diverse liti.

Con la nazionale italiana è stato vicecampione d’Europa nel 2012, laureandosi capocannoniere del torneo con tre reti (al pari di altri cinque giocatori). Complessivamente, con la maglia azzurra vanta 36 presenze e 14 reti.

Il tentato ricatto

Nel corso della propria vita, Mario Balotelli spesso ha fatto parlare di sé più che per quanto fatto in campo sul rettangolo verde, fuori dalla sua attività agonistica. E, anche questa volta, è protagonista di una storia extracalcistica. Ma suo malgrado.

Mario Balotelli (web source) 9.5.2022 direttanews
Mario Balotelli (web source)

Un avvocato veneto, infatti, è stato rinviato a giudizio per tentata estorsione proprio ai danni di Mario Balotelli. Il legale, insieme a una giovane donna, avrebbe ordito un complotto per spillare dei soldi al calciatore italiano con la falsa accusa di violenza sessuale. Che Mario Balotelli, ovviamente, non avrebbe mai messo in atto.

La presunta vittima degli abusi sarebbe stata, ai tempi dei atti, minorenne: “Domani dobbiamo fare un trappolone al cellulare per registrarlo” dicevano gli artefici del raggiro. L’avvocato della ragazza che lo accusava di stupro esultava: “Mi compro una Ferrari gialla e una blu”. I due, infatti, volevano estorcere circa 100mila euro al campione italiano. Ora, invece, è Balotelli, costituitosi parte civile, a chiederne 150mila.