Maradona, ancora aperto il caso de la “Mano de Dios” | Nuove dichiarazioni scioccanti

Lo storico portiere dell’Inghilterra Peter Shilton ha commentato a modo suo la vendita record della maglia di Diego Armando Maradona. 

La storica Mano de Dios di Diego Armando Maradona nel corso di Inghilterra-Argentina del Mondiale in Messico nel 1986 è tornata prepotentemente all’ordine del giorno per l’asta record dedicata alla maglia che il Pibe de Oro indossò in quella leggendaria partita.

Shilton Maradona
Shilton Maradona (Foto Web)

Il 22 giugno del 1986, Diego Armando Maradona metteva in ginocchio i rivali dell’Inghilterra nei quarti di finale della massima competizione intercontinentale. Una doppietta destinata a restare nella storia. L’icona argentina aveva aperto le marcature con la famigerato Mano de Dios, il gol di mano con cui trasse tutti in inganno.

Cinque minuti dopo, poi, la compianta bandiera del Napoli mise a segno quella che è tutt’oggi considerata la rete più bella della storia. Una corsa di 60 metri in 10 secondi, una cavalcata verso la porta inglese, lasciandosi alle spalle cinque calciatori avversari (Hoddle, Reid, Sansom, Butcher e Fenwick) e alla fine anche il portiere Shilton, prima di depositare in porta il pallone del parziale 2-0 per i suoi; prima del finale 2-1 di Lineker che diede false speranze all’Inghilterra.

E qualche settimana fa, la maglia di quel giorno di Maradona è andata all’asta e lo scorso 4 maggio è stata battuta all’asta Sotheby’s per la cifra di 7.142.500 di sterline, circa 8,8 milioni di euro: facendo così registrare il nuovo primato di tutti i tempi per la vendita di cimelio sportivo.

Inghilterra-Argentina, Shilton non perdona Maradona: l’incredibile attacco

E proprio Peter Shilton, il portiere inglese che subì prima il gol di mano e poi la rete più bella della storia dei Mondiali, non perdona Maradona per quanto fatto in quella partita.

Cogliendo l’occasione della vendita record della maglia del Pibe de Oro, l’ex estremo difensore dell’Inghilterra ha dichiarato al The Sun di non perdonare l’argentino“Quel giorno non avrei scambiato la maglia con Maradona per tutto l’oro del mondo. Non la userei neanche per pulire i piatti nel mio bungalow”. 

Maglia Maradona Argentina
Maglia Maradona Argentina

Shilton ha poi rincarato la dose, rivelando di non sapere che la maglia era nella mani del compagno di squadra Hodge: “Se io o gli altri avessimo saputo che quella maglia era nello spogliatoio, di certo non sarebbe uscita da lì. L’avremmo fatta in mille pezzi”. 

Il portiere inglese ha poi concluso riportando a galla la sua delusione per aver perso quel Mondiale: “Ero il capitano dell’Inghilterra in quella partita e sto male ancora oggi al riguardo. Volevo solo vincere il Mondiale, non pensavo certo a scambiare la maglia con Maradona che ci aveva fregato”.