Attenzione alla multa sull’utilizzo del bancomat | Ecco come evitare di ricevere la sanzione

ll bancomat è uno strumento utilizzato da molti di noi, spesso anche nella quotidianità, quando non si hanno contanti per effettuare un pagamento. Presto, però, sono previste multe per chi non lo sfrutterà in modo corretto.

Avere il bancomat è ormai diventato imprescindibile praticamente per tutti proprio perché consente di effettuare una duplice operazione. Non solo effettuare un pagamento in maniera semplice e rapida quando non si hanno i contanti necessari, ma anche prelevare dei soldi quando la filiale della propria banca risulta essere chiusa. Proprio per questo anche chi non è più giovanissimo ne ha uno proprio perché ha compreso bene quanto possa essere utile.

bancomat prelievo
Prelievo allo sportello (fonte web)

Anche il governo, che punta a fermare il più possibile l’evasione, guarda con favore chi utilizza questo strumento per saldare gli importi di ogni genere. Non a caso, se vogliamo detrarre dalle tasse una spesa è necessario effettuare il pagamento in questo modo proprio perché risulta tracciabile.

Nonostante questo, però, ci sono ancora diversi esercenti che non guardano di buon occhio questo tipo di comportamento da parte dei propri clienti. A breve, però, anche loro dovranno seguire una norma ad hoc che sta per entrare in vigore.

Attenzione a come viene usato il bancomat: ora non sarà più possibile agire liberamente

Tutti i commercianti sono ormai chiamati ad avere un POS, il dispositivo utilizzato per i pagamenti con il bancomat. Questo prevede però dei costi di commissione per gli esercenti, che finiscono così per non accettare i pagamenti per importi minimi nonostante non ci sia una norma a riguardo. Una scocciatura non da poco per i clienti, che vedono così leso un proprio diritto.

La situazione è però destinata a cambiare in tempi brevi e a favore degli utenti. Chi ha un’attività non potrà quindi più agire in modo indiscriminato, ma anzi dovrà seguire una regola ben precisa dettata dal decreto legge 30 aprile n. 36 pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 30 aprile. Il provvedimento introduce nuove misure per il rilancio del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Pagamento con Bancomat (fonte web)

Secondo quanto stabilito, diventa obbligatorio accettare pagamenti con carte di debito e di credito da parte dei soggetti che effettuano l’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi anche professionali. In un primo momento la norma avrebbe dovuto entrare in vigore dal 1° gennaio 2023, mentre ora si è deciso di anticipare il tutto e renderla operativa dal 30 giugno 2022.

L’obiettivo che ci si vuole prefiggere è quello di contrastare l’evasione può essere messa in atto quando si decide di non emettere fattura, comportamento spesso in atto in accordo con il cliente che ha così la possibilità di ricevere uno sconto sull’importo da versare (è quella che viene definita “evasione con consenso”).

Ma quali saranno le conseguenze per gli irregolari. Esercenti, commercianti e professionisti potranno andare incontro a una doppia sanzione: una sanzione in misura fissa di 30 euro, oltre a una variabile e pari al 4% del valore complessivo della transazione. Si prospettano quindi tempi duri per i “furbetti”.