Ecco come ricevere l’accredito sul conto corrente dall’Agenzia delle Entrate | Si può incassare la somma già da luglio

C’è la possibilità di ricevere a luglio un accredito da parte dell’Agenzia delle Entrate. E’ necessario presentare in tempi stretti la documentazione per incassare il bonifico direttamente sul proprio conto corrente. Ecco come fare per ottenere l’importo.

Durante l’anno ogni famiglia sostiene spese ingenti per tutto ciò che concerne la salute e l’organizzazione domestica. Quasi tutti devono affrontare il costo del mutuo o dell’affitto. Solitamente, inoltre, si destina la maggior parte del proprio stipendio alle spese scolastiche, ma soprattutto a quelle sanitarie.

Rimborso dall'Agenzia delle Entrate (fonte web) 12.05.2022 direttanews.it
Rimborso dall’Agenzia delle Entrate (fonte web)

Basti pensare solo al costo sostenuto da ogni cittadino per le mascherine, obbligatorie in tutti gli ambienti fino a pochi giorni fa e oggi ancora fortemente consigliate. Senza parlare della spesa per i tamponi a cui tutti noi ci siamo dovuti sottoporre durante questo lungo di periodo di pandemia.

Attenzione ai termini per la presentazione della documentazione

Presentando la documentazione necessaria entro il 31 maggio sarà possibile ricevere un accredito diretto sul proprio conto corrente come rimborso delle spese sostenute. Si potrà incassare la somma di denaro già da luglio. L’incentivo sarà presente direttamente in busta paga per quanto riguarda i lavoratori dipendenti, mentre comparirà sulla pensione per coloro che hanno già smesso di lavorare.

Qualora non si siano comunicate le proprie coordinate bancarie all’Agenzia delle Entrate, l’ente invierà un assegno di Poste Italiane che si potrà riscuotere in qualsiasi filiale.

Le modalità per ricevere questo contributo sono veramente semplici. Basterà entrare sul sito dell’Agenzia delle Entrate. L’operazione si può svolgere in autonomia o tramite professionisti dedicati tramite patronati o Caf.

L’Agenzia delle Entrate, infatti, per facilitare le operazioni, rende noto ogni mese a tutti i suoi utenti il calendario fiscale. A maggio si dovrà presentare il 730 per ottenere i vantaggi economici, come i rimborsi per le spese sostenute.

Queste le modalità per ricevere l’accredito

L’ente preposto alla ricezione di questo modello fornisce a tutti i suoi contribuenti una dichiarazione dei redditi precompilata. Sarà sufficiente controllare attentamente tutti i dati personali preinseriti e, se non si riscontra la necessità di apportare modifiche,  accettare.

In questo caso non sarà necessario esibire ricevute fiscali, fatture, o scontrini che attestino le spese sostenute. Il dato più importante inoltre è quello che, dopo aver accettato e inviato il modello precompilato automaticamente non si sarà più sottoposti ad alcun controllo fiscale.

Il rimborso si ottiene presentando il 730 (fonte web) direttanews.it (1)
Il rimborso si ottiene presentando il 730 (fonte web)

Ogni contribuente dopo aver analizzato la copia della dichiarazione elaborata e  dopo averla accettata riceverà un prospetto di liquidazione nel quale sarà chiaramente indicata la somma a lui destinata.

Se il prospetto verrà inoltrato all’agenzia entro il 31 maggio l’elaborazione avverrà non oltre la metà di giugno. Conseguentemente l’importo verrà erogato nella busta paga di luglio; per quanto riguarda i pensionati si dovrà invece attendere agosto.