Alfonso Signorini: “Mi sono sentito un ladro” | Il racconto agghiacciante che sorprende il pubblico

“Sentirti escluso non è una cosa bella” ha detto in un’intervista il popolare conduttore. Ecco il suo racconto che riguarda il suo passato

Di solito è lui, con i suoi scoop sul gossip, a svelare i retroscena delle star. E, invece, questa volta, è Alfonso Signorini a mettersi a nudo, con un racconto davvero incredibile che riguarda il suo passato. Leggete di cosa si tratta, resterete a bocca aperta!

Alfonso Signorini (fonte web) 28.04.2022 direttanews.it (1)
Alfonso Signorini (fonte web)

Alfonso Signorini è ormai da anni è un volto familiare della televisione italiana. Molto apprezzato per il suo stile.

La sua carriera nello spettacolo

Attualmente è sugli schermi Mediaset con il “Grande Fratello Vip”. Negli anni, Alfonso Signorini ha costruito la sua carriera nel mondo della moda e della cronaca scandalistica. E’, infatti, direttore di “Chi”.

Eppure il suo percorso professionale nasce in un mondo lontanissimo da quello della televisione. Signorini, infatti, è laureato in Lettere Classiche e per anni ha insegnato materie umanistiche nei licei di Milano. Poi abbandona la cattedra e inizia la carriera giornalistica. Proprio nell’ambito del gossip.

Lavora per importanti testate. E molte di queste le dirige pure. Non solo “Chi”, ma, in passato, anche “Tv Sorrisi e canzoni”. Negli anni diventa opinionista di diverse trasmissioni televisive. Spaziando dai suoi temi cari, ma anche su vicende più inerenti la politica e la cronaca.

Dichiaratamente gay, Signorini è il compagno del politico ed imprenditore Paolo Galimberti, vice Presidente Tesoriere di Forza Italia in Lombardia.

“Mi sono sentito un ladro”

In una intervista di qualche tempo fa, il popolare giornalista e conduttore ha aperto a 360 gradi il proprio cuore. Raccontando dettagli molto privati e anche molto datati nel tempo. Uno di questi, che vi lascerà senza parole, riguarda l’infanzia di Alfonso Signorini.

Un’infanzia in cui il conduttore dice di essere stato un bambino molto solo e di essere stato sostanzialmente vittima di bullismo. I suoi compagni di classe, infatti, lo avrebbero ripetutamente preso in giro, per via degli interessi diversi. Capite bene che, per un bambino, tutto ciò crea molta sofferenza: “Sentirti escluso non è una cosa bella” ha detto Signorini.

Quando era piccolo, Alfonso portava a scuola un panino con la mortadella, preparatogli dalla mamma come merenda. Ma anche questo semplice passaggio diventava un momento di bullismo. Con i compagni che lo circondavano, muovendosi in branco. Una volta glielo rubarono pure. E non per mangiarlo, ma, anzi, per giocarci, come se il panino fosse un pallone.

Alfonso Signorini (fonte web) 28.04.2022 direttanews.it
Alfonso Signorini (fonte web)

Un ricordo che Signorini ha ben presente nella sua memoria, anche a distanza di tanti anni. I compagni del branco lo avrebbero anche minacciato che se il giorno seguente si fosse presentato a scuola con un panino senza prosciutto crudo, lo avrebbero picchiato.

E così, il giorno dopo, Alfonso, senza farsi vedere dalla madre, ha sostituito la classica mortadella (che era più economica) acquistando di nascosto, con i propri risparmi, del prosciutto crudo per il panino. “Mi sono sentito un ladro” ha detto nell’intervista. Ma quando i compagni lo hanno visto con il panino col prosciutto, lo hanno finalmente accettato.