Dolore al petto, sudorazione e ansia: sembra un infarto invece potrebbe essere un’altra patologia

La sensazione di malessere e paura, insieme ai dolori al petto, potrebbero far pensare ad alcune persone ad un infarto. Ma, spesso, sono indici di una patologia meno rischiosa per la nostra vita.

Potrebbe capitare a chiunque di vivere momenti segnati da una sensazione di malessere, che si unisce ad una paura apparentemente infondata e alle palpitazioni.

Dolori al petto, sudorazione e ansia (foto web)
Dolori al petto, sudorazione e ansia (foto web)

Alcune persone, ritrovandosi in preda alla confusione e allo spavento ed avvertendo un dolore al petto, potrebbero pensare ad un infarto.

Spesso, però, questi sintomi si collegano ad un’altra patologia, meno rischiosa per la nostra vita. Ma che dev’essere comunque riconosciuta, in modo da poter affrontare la situazione nel migliore dei modi. I sintomi descritti in precedenza possono essere legati ad un attacco di panico.

Attacco di panico: cos’è

Con il termine attacchi di panico, o crisi di panico, vengono indicati gli episodi caratterizzati dalla comparsa improvvisa di una forte sensazione di paura o da un’intensificazione dell’ansia.

L’attacco di panico, infatti, è un disturbo d’ansia ed è il più diffuso tra la popolazione. Un’esperienza che, in molti casi, colpisce l’individuo inaspettatamente con sintomi sia cognitivi che somatici.

Tra questi, possiamo indiare palpitazioni, tremore, sensazione di soffocamento, sudorazione improvvisa, vertigini, brividi, vampate di calore, paura di morire o di “impazzire” e fitte al petto.

Gli attacchi di panico non hanno la stessa pericolosità di un infarto, che potrebbe mettere a rischio la nostra vita. Inoltre, possono svanire dopo pochi minuti. Ciò non toglie il fatto che rappresentano un’esperienza atroce, che potrebbe intaccare la qualità di vita di chi ne soffre e provocare disagi a livello psicologico.

Solitamente, gli attacchi di panico si presentano con maggiore frequenza nei periodi particolarmente stressanti. Determinati eventi potrebbero essere proprio il fattore scatenante.

Tra i più comuni, vi sono: la perdita o la malattia di una persona cara, aver subito una violenza o aver vissuto un avvenimento traumatico, affrontare problemi lavorativi o finanziari.

Cosa fare?

Spesso, l’attacco di panico può degenerare in un disturbo di panico, legato ad una “paura della paura”, che rischia di essere causa di agorafobia – una forte ansia che si presenta quando ci si ritrova in luoghi o situazioni in cui sarebbe difficile allontanarsi o chiedere aiuto.

Agorafobia (fonte web) 07.05.2022-direttanews.it
Agorafobia (fonte web)

Chi soffre di tale disturbo, quindi, potrebbe temere l’idea di uscire di casa da solo o da sola, viaggiare e trovarsi in mezzo ad una folla.

In caso di episodi di attacchi di panico, è consigliato rivolgersi ad un esperto, con cui si potrebbe anche valutare una terapia farmacologica.