Eleonora Pedron: “Quelle urla ancora rimbombano nel mio cervello” | Una sofferenza indescrivibile

“Quelle urla mi rimbombano ancora nel mio cervello”. Un racconto drammatico quello fatto nel corso di “Verissimo”

Straziante. Pochi altri aggettivi possono definire il racconto che Eleonora Pedron ha fatto nel corso di “Verissimo” al microfono di Silvia Toffanin. Un racconto inedito, di enorme sofferenza.

Eleonora Pedron
Eleonora Pedron (foto web)

Eleonora Pedron, negli ultimi anni, ha iniziato con successo la carriera da attrice. Lei che è diventata famosa vincendo Miss Italia nel 2002. Negli anni, è stata prima “meteorina” nel corso del Tg4 allora diretto da Emilio Fede, e poi ha affiancato Sandro Piccinini in “Controcampo”, la trasmissione domenicale calcistica di Mediaset. Non è l’unica trasmissione a sfondo calcistico cui partecipa Eleonora, dato che tra il 2015 e il 2019 è ospite fisso di “Quelli che il calcio”.

Da tre anni è legata sentimentalmente all’attore Fabio Troiano. Quest’anno i due hanno recitato insieme per la prima volta nel film “Tre sorelle”, diretto da Enrico Vanzina. Sì perché negli anni Eleonora Pedron ha iniziato a recitare e la ritroviamo in diversi film di successo. Non solo “Tre sorelle”. Qualche titolo: “Vita Smeralda” (2006), “Il seme della discordia” (2008) e, per la televisione, “Donna detective” (2010).

Ha recitato in alcune delle serie televisive più seguite in Italia. Di origini napoletane, ma nato in Piemonte, Fabio Troiano ha oggi 47 anni. Il numero di serie di successo in cui ha recitato è molto grande. Da “La squadra”, passando per “Un posto al sole”. E poi, “R.I.S. – Delitti imperfetti” e, più recentemente, “Squadra antimafia”.

Per lui anche ruoli al cinema, ricordiamo “Malati di sesso” e, ancor prima, “Cado dalle nubi” di Checco Zalone. Non tutti sanno, però, che si è fatto conoscere anche dai più piccini, partecipando alla “Melevisione”. Insomma, ormai è un personaggio molto noto in tutte le fasce d’età.

Il racconto straziante di Eleonora Pedron

I due sono molto uniti. Un amore sincero, che non mancano di sottolineare anche tramite i social network. Eleonora Pedron ha affidato invece alla professionalità e al tatto di Silvia Toffanin il suo drammatico racconto riguardante il passato.

L’ex Miss Italia, infatti, ha subito, a distanza di poco tempo, due perdite importantissime. Eleonora ha perso infatti la sorella Nives e il padre in due incidenti stradali, a distanza di anni.

Eleonora Pedron
Eleonora Pedron (foto web)

Eleonora aveva solo 9 anni quando la madre e la sorella hanno avuto un incidente in auto. Entrambe sono state all’ospedale, poi la madre è tornata a casa: Poi la chiamata di quella notte. Io dormivo ma mi sono svegliata e ho sentito mio padre andare a rispondere. ‘Nives è morta, non c’è più’. Ricordo le urla di mia madre, riusciva solo a dire il suo nome”.

Un racconto straziante. Eleonora fatica a trattenere le emozioni. Per la sorella Nives. Ma anche per il papà, morto nel viaggio di ritorno dopo averla accompagnata al provino di “Veline”. E’ il 2002: “Dormivo e ricordo di essermi svegliata perché lui mi chiamava ‘Eleonora, Eleonora’. Quelle urla mi rimbombano ancora nel mio cervello. Voleva assicurarsi che stessi bene, mi aveva protetto con il suo corpo e poco dopo è morto”. Eleonora Pedron ha raccontato i suoi sentimenti in un libro intitolato “L’ho fatto per te”.