Ennesimo prodotto contaminato a rischio Salmonella | I marchi interessati sono quelli più diffusi

E’ l’ennesimo caso di prodotto contaminato a rischio di salmonella. Questa volta si parla di un alimento che non manca mai nelle tavole degli italiani. I marchi coinvolti in questo caso sono quelli più popolari che, molto probabilmente, già sono nei nostri frigoriferi.

Attenzione a quali acquisti avete fatto negli ultimi tempi. Dall’analisi effettuata su 24 tipologie differenti messe in commercio nei più famosi supermercati italiani sono stati riscontrati addirittura 7 prodotti contaminati.

Nuova contaminazione per un prodotto alimentare (fonte web)
Nuova contaminazione per un prodotto alimentare (fonte web)

La contaminazione da salmonella che preoccupa i consumatori

I consumatori non saranno felici di sapere che molti alimenti che sono solitamente presenti nel loro carrello della spesa contengono all’interno un tipo di batterio responsabile della salmonella. Le indicazioni sulla confezione sono ben chiare. Si sottolinea di consumare il cibo a seguito di cottura. Le alte temperature, infatti, hanno il compito di inattivare i batteri evitando, in qualche caso, la possibilità di infezione ai danni del organismo.

È sempre opportuno prestare particolare attenzione prima di consumare alcuni alimenti che sono potenzialmente molto pericolosi per la nostra salute. Le indagini a tappeto di questi ultimi periodi, infatti, hanno portato alla luce numerosi problemi per quanto riguarda la nocività di molti cibi diffusissimi. Dopo il caso che ha “scoperchiato il vaso di Pandora”, quello riguardante gli ovetti Kinder, sono seguiti tantissimi episodi che hanno messo in allarme i consumatori italiani.

Le analisi avvenute nei giorni scorsi hanno riguardato le confezioni di pollo delle più grandi case di produzione. Sono stati prelevati campioni dal busto di pollo Amadori, il petto e il busto di pollo Conad, le fettine di petto di pollo Todis, il pollo diavoletto dell’aia e i filetti del petto di pollo del Carrefour.

Sette prodotti su ventiquattro sono contaminati

Su tutti i campioni, nel complesso 24, sono stati evidenziati 7 anomalie, ma non sono state ancora rese note le case di produzione. Il batterio interessato è quello della salmonella che perlopiù produce, in questo particolare caso, infezioni in forma abbastanza lieve.

Pollo (fonte web) 17.05.2022 direttanews.it (1)
Pollo (fonte web)

Il Ministero della Salute per il momento non ha disposto alcune ritiro dal mercato poiché non sono stati riscontrati casi eclatanti di infezione. È giusto comunque continuare a prestare attenzione per evitare di incappare in spiacevoli episodi che possono mettere in pericolo la nostra salute.

Anche se alcune salmonelle non sono molto nocive per il nostro organismo, non è sicuramente piacevole dover combattere contro infezioni seppur lievi. Ci auguriamo che questa possa essere una delle ultime segnalazioni che mettono in guardia gli utenti italiani riguardo la spesa alimentare. I venditori, d’altronde, ci assicurano che le filiere di produzione sono rigidamente controllate.