Arriva il bonus auto fino a 5000 euro | Ecco come fare per ottenere i contributi

Finalmente sulla Gazzetta Ufficiale è possibile trovare le informazioni relative al nuovo Bonus auto. Sarà possibile ottenere fino a 5000 euro di sconto.

Nella giornata di lunedì 16 maggio è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il nuovo Dpcm relativo al Bonus auto. Finalmente sono arrivati gli incentivi per l’acquisto di auto e moto: oltre a venire incontro ai cittadini, saranno d’aiuto per il comparto automotive – che attualmente sta affrontando una terribile crisi.

Bonus auto (fonte web) direttanews.it
Bonus auto (fonte web)

Grazie al bonus, sarà possibile ottenere fino a 5000 euro di sconto utilizzabili per comprare una nuova auto o moto. La cifra è inferiore rispetto a quella del bonus precedente che, nel caso di acquisto di veicoli elettrici, arrivava fino ai 10000 euro. Ma si tratta comunque di un contributo atteso da molti cittadini.

Contributi per l’acquisto di auto e moto: ecco chi può ottenerli

I contributi avranno inizio a partire dal 25 maggio, giorno in cui verrà resa disponibile la piattaforma dedicata. Le concessionarie possono procedere con la stipulazione dei contratti anche prima, ma dovranno comunque aspettare la data indicata per poter accedere al sito online.

In base al Dpcm, è stata fissata una dote pari a 650 milioni di euro per il 2022. Sarà possibile ricevere uno sconto di 2000 euro per l’acquisto di auto tradizionali (non elettriche o ibride). Mentre, per le vetture elettriche con contestuale rottamazione dell’usato, lo sconto previsto è di 5000 euro.

Auto elettriche (fonte web) 18.05.2022-direttanews.it
(fonte web)

Per ottenere i contributi, è fondamentale comprare un’auto che non sia inferiore ad euro 5 e rottamare un veicolo appartenente alla stessa categoria, fino ad euro 3. Questo vale per ogni persona fisica.

Alle persone giuridiche (per esempio associazioni o società) spetta una quota pari al 5% della dote stanziata. Queste potranno accedere al bonus esclusivamente nel caso in cui le auto vengano utilizzate come “car sharing” per scopi commerciali. Le fasce indicate sono le seguenti: 0-20 e 21-60 g/km CO2.

Per quanto riguarda motocicli e ciclomotori, il bonus comprende anche quelli non elettrici. I contributi saranno equivalenti al 40% del prezzo di acquisto, fino ad un massimo di 2500 euro. Potranno essere riconosciuti solamente alle persone fisiche.

Lo stesso vale per i motocicli e ciclomotori elettrici. Ma in questo caso i contributi saranno pari al 30% del  prezzo di acquisto senza rottamazione fino a 3000 euro, o pari al 40% con rottamazione di un veicolo appartenente alla stessa categoria, fino a 4000 euro.

La piattaforma dedicata al Dpcm è ecobonus.mise.gov.it e, come spiegato in precedenza, verrà resa disponibile a partire dalle ore 10 del 25 maggio.