Pizza, non riesci a farne a meno? Attenzione perché potresti sviluppare questi seri disturbi

La pizza è certamente il piatto italiano per eccellenza, che ci ha reso celebri anche all’estero e richiesto anche dai turisti che arrivano nel nostro Paese. Forse, però, non tutti lo sanno, ma mangiarla in continuazione non è così positivo per il nostro organismo.

Ti va di mangiare una pizza? A questa domanda, con ogni probabilità, in pochissimi risponderebbero di no. Non a caso, si tratta di un piatto universale, che si inizia ad amare sin da bambini, perfetto quando si ha un buco da colmare, sia che si tratti di pranzo o cena sia di una semplice merenda o aperitivo. È inoltre considerata la soluzione ideale quando non si ha molto tempo da perdere o poca voglia di mettersi ai fornelli.

Non resistere alla pizza (foto web)

Proprio per questo l’idea di trascorrere troppi giorni senza mangiarla è però molti davvero impensabile. Ed è per lo stesso motivo che in tanti finiscono per farlo anche più volte a settimana, magari puntando non solo su farciture diverse, ma anche su modalità di cottura differenti. Ebbene, questo modo di agire non è così corretto, almeno se vogliamo puntare anche a preservare la nostra salute.

Non riesci a fare a meno della pizza? Attenzione, non sempre è la scelta giusta

Chi è a dieta sa bene come la pizza non sia sempre raccomandata da tutti i medici. In questi casi, infatti, uno strappo alla regola è possibile, ma è bene prediligere una Margherita o quella farcita con le verdure proprio perché più digeribile e meno sostanziosa.

Mangiare il piatto più amato dagli italiani troppo frequentemente, però, non fa bene nemmeno a chi non ha particolari problemi di peso. Questo è bene precisarlo se si vuole evitare di andare incontro a situazioni poco piacevoli per la nostra salute e di dover quindi correre ai ripari successivamente.

La pizza può influire sulla pressione sanguigna (fonte web) direttanews.it
La pizza può influire sulla pressione sanguigna (fonte web)

Il problema non nasce solo dalle calorie (se ne contano circa 800 in una Margherita, ma potrebbero essere anche di più), ma anche da alcuni elementi nutritivi contenuti all’interno e poco considerati da chi non può farne a meno. In ognuna, infatti, sono presenti 2 mg di sodio, che è il massimo che ogni singola persona dovrebbe consumare. Il sodio, però, è un minerale presente anche in altri cibi che consumiamo nel corso della nostra giornata ed è per questo che abusare della pizza sarebbe un errore.

Ma quali sono le conseguenze che può provocare un consumo eccessivo di sodio? Oltre ad aumentare la ritenzione idrica, poco amata dalle donne anche per motivi estetici, c’è il rischio concreto di un aumento della pressione sanguigna. E chi soffre di ipertensione sa bene quali possono essere gli effetti di questo disturbo: a farne le spese possono essere anche il cuore e le arterie. Quindi una pizza ogni tanto va bene (aiuta anche l’umore), ma non deve diventare una cosa da cui diventare dipendente.