Pressione bassa, affrontare l’estate può essere difficile | I consigli indispensabili per risolvere il problema

Prestare attenzione alla propria pressione sanguigna è molto importante. Nel caso di pressione bassa, o ipotensione, esistono diversi consigli e rimedi utili.

Sottoporsi periodicamente a dei controlli della pressione sanguigna è sempre consigliato. Con questo termine, ci si riferisce alla forza esercitata dal sangue sulle arterie successivamente alla spinta del cuore.

Pressione bassa (fonte web) 21.05.2022-direttanews.it
Pressione bassa, ecco alcuni consigli utili e “fai da te” (fonte web)

I valori di una pressione normale corrispondono ad una massima inferiore a 120 ed una minima inferiore ad 80. Con l’avanzare dell’età, il rischio di avere la pressione atroppo lta – o ipertensione – diventa sempre più frequente: si tratta, infatti, si una delle patologie più comuni.

Vi è anche la possibilità di avere una pressione eccessivamente bassa – o ipotensione. In questo caso, i rischi si fanno meno gravi. Ma le situazioni di pressione cronicamente bassa possono essere causa di diversi sintomi. Vertigine, senso di stordimento, nausea, mancanza di concentrazione, stanchezza e svenimenti sono solo alcuni. Se dovesse essere stabile, il consiglio è di rivolgersi ad un medico per procedere con degli accertamenti.

Pressione bassa, cosa fare?

Il caldo rappresenta un pericoloso nemico per chi soffre di ipotensione. La temperatura esterna, infatti, ha degli effetti sulla nostra pressione. E il caldo agisce come vasodilatatore, andando ad abbassare la pressione sanguigna. Mentre il freddo è vasocostrittore e, quindi, va ad alzarla.

Pressione bassa estate (fonte web) 21.05.2022-direttanews.it
Con l’estate aumentano i sintomi legati alla pressione bassa (fonte web)

Per questo motivo, con l’arrivo dell’estate, è fondamentale mantenersi sempre idratati. Spesso si tende a pensare che acqua e zucchero possono essere una buona soluzione in caso di svenimento. Questo può essere vero se ci si trova davanti ad una crisi ipoglicemica – ovvero un abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue.

Altrimenti, il rischio è di peggiorare la situazione. Una bevanda zuccherata può portare al vomito ed incidere sulla disidratazione, abbassando ulteriormente la pressione. Bere dell’acqua insieme ad un po’ di sale o bicarbonato, al contrario, aiuterà ad alzarla.

In caso di abbassamento della pressione, inoltre, è bene fermarsi da qualsiasi attività. Sedersi o sdraiarsi con le gambe sollevate e slacciare gli indumenti se troppo stretti (come jeans o reggiseno), in modo da agevolare la circolazione del sangue, è un altro consiglio fondamentale.

Tra i rimedi “fai da te” per l’ipotensione, possiamo indicare anche bere un caffè: la caffeina è un vasocostrittore ed è in grado di aumentare la pressione. Lo stesso vale per il cioccolato ed il tè.

Anche bagnare i polsi con l’acqua fredda, soprattutto in estate, può essere d’aiuto. Infine, tra tutti, il consiglio più importante è rivolgersi al proprio medico. In particolare nelle situazioni di abbassamento repentino della pressione.