Scattano i controlli della Polizia, se al posto di blocco scoprono una di queste illegalità ti rovinano

Chi di noi non è stato mai fermato dalle forze dell’ ordine per un controllo? Alle volte il controllo di routine può essere breve e veloce a volte complicato per la mancanza di documenti o per nuove norme di cui non siamo a conoscenza.

Quando si viene fermati in un posto di blocco, specialmente quando abbiamo fretta, può essere antipatico ma assolutamente bisogna accostare il veicolo e collaborare con le forze dell’ ordine.

Posto di blocco (Fonte Web)
Posto di blocco (Fonte Web)

Naturalmente è bene sempre essere in regola sia con i documenti che con lo stato del veicolo, se si è tranquilli di aver rispettato tutte le regole, nel momento in cui si viene fermati significa soltanto perdere un pochino del nostro tempo. Ultimamente però gli automobilisti si stanno trovando in difficoltà davanti a richieste che possono essere avanzate dalle forze dell’ ordine durante un controllo stradale.

Quali le novità da conoscere

Ci sono novità che l’ automobilista deve conoscere per essere preparato ad eventuali richieste da parte di Polizia, Carabinieri, Polizia Municipale o Guardia di Finanza. Accostare se viene segnalato, è un obbligo sancito dalla legge e guai seri per chi non lo rispetta proseguendo con la marcia. Di solito gli agenti richiedono patente, libretto di circolazione e certificato di assicurazione.

L’ automobilista consegna il tutto con serenità ma ultimamente durante i controlli dell’assicurazione, il conducente si trova in una orribile situazione: l’ assicurazione non valida perché la compagnia assicuratrice è inesistente.

Purtroppo questi episodi accadono sempre più spesso da quando i consumatori, si rivolgono alle compagnie online e di frequente finiscono su siti truffaldini che attirano le persone pubblicizzando le polizze con i prezzi più convenienti. A questo punto, quando viene comunicato dagli agenti, l’ automobilista scopre di non avere copertura assicurativa e di essere stato frodato.

controllo documenti (Fonte Web)
controllo documenti (Fonte Web)

Un’ altro controllo che lascia spiazzati tutti è quello sul serbatoio del carburante; infatti una buona parte degli automobilisti, seguendo consigli su internet per risparmiare sui costi del diesel, utilizzano olii alternativi al posto del gasolio, aumentato più della benzina negli ultimi tempi.

Per risparmiare si è usato l’ olio di colza al posto del diesel; non solo è vietato e si rischiano in caso di controllo multe salatissime ma inoltre si danneggia il motore. Insomma occhio a non fidarci di tutto quello che viene consigliato su siti che non conosciamo bene, affidiamoci sempre ai consigli di professionisti dei vari settori.