Questa infrazione commessa due volte ti costerà carissimo oltre alla sospensione della patente

Parliamo della guida pericolosa. La prudenza al volante non solo salva noi stessi e gli altri, ma ci mette al riparo da ripercussioni legali gravissime

Sapete quanto teniamo alla sicurezza stradale. Più volte scriviamo informandovi sui comportamenti corretti da tenere alla guida, così come sanciti dal Codice della Strada. E’ il nostro modo di invitarvi a non assumere comportamenti inadatti e fare manovre pericolose. Ne va della vostra incolumità e di quella degli altri. Ma si rischia anche grosso sotto il profilo economico e non solo.

Conducente multato ( foto web)
Conducente multato ( foto web)

Oggi, infatti, ci occuperemo, in particolare dei comportamenti pericolosi che si possono assumere alla guida. Si tratta di qualcosa che va ben oltre l’imprudenza o le pessime abitudini quali possono essere, per esempio, maneggiare al telefono mentre si è alla guida.

Parliamo della guida pericolosa. Che ovviamente è strettamente collegata alla velocità con cui si guida il proprio mezzo. Se, per esempio, si percorre una strada urbana come se si stesse percorrendo un’autostrada. In particolare, l’art. 141 C.d.S. disciplina le norme di condotta da osservare in materia di velocità alla guida del proprio mezzo.

Ovviamente, anche la guida senza patente (o con patente ritirata) è assimilata alla guida pericolosa. Ma nel Codice della Strada vi sono diverse norme che raccomandano una guida prudente e attenta. Alcune sembrano banali ma possono salvare le vite: dal tenere un saldo controllo del mezzo al fatto di prestare grande cautela in snodi particolari come curve o incroci. O in caso di visibilità ridotta.

Attenzione a questa infrazione!

Ma c’è un’infrazione che può essere considerata “banale” che, però, può essere molto pericolosa. E può portare anche a gravi conseguenze per noi. Banale perché tutti sappiamo che non si può passare con il semaforo rosso. Ne sono a conoscenza anche i bambini. Ma forse, nella vita, chiunque, dando un’occhiata alla strada libera, ha commesso questa infrazione. Niente di più sbagliato!

Semaforo rosso (web source) 8.6.2022 direttanews
Semaforo rosso (web source)

Essere “beccati” a commettere quest’infrazione può causarci una multa molto salata. E, come pena accessoria, anche la sospensione della patente per tre mesi. Sanzioni che possono essere ancor più gravi se si commette l’infrazione per due volte. E’, in particolare, l’articolo 142 del Codice della Strada, a regolamentare le sanzioni pecuniarie più salate in caso di recidiva.

Basti pensare che la ripetizione della violazione dell’obbligo di stop costa una multa di 655 euro e la sospensione di tre mesi della patente. Per cui, vi consigliamo sempre di prestare la massima attenzione alla guida e di non passare mai col rosso. Né se la strada è libera, né per guadagnare qualche secondo, anche se avete fretta. Ne va della sicurezza di tutti, ma anche della salvaguardia della vostra patente.