Bolletta troppo cara? Ecco l’alternativa definitiva al condizionatore | E’ economico ed efficace

Con l’arrivo dell’estate è necessario proteggersi dall’eccessivo caldo. Ma come fare a rinfrescare l’aria senza spendere cifre esorbitanti per l’energia elettrica? I condizionatori e i ventilatori sono gli alleati della bella stagione, ma il consumo è veramente esagerato. Esiste però un elettrodomestico in grado di sostituire il condizionatore. Ecco qual è.

In ogni casa e ufficio il condizionatore è praticamente acceso tutto il giorno. Un’operazione necessaria per salvarci dall’eccessiva calura estiva. È vero anche, però, che questi elettrodomestici necessitano di una accuratissima manutenzione e, soprattutto, producono un consumo energetico elevatissimo.

I condizionatori fanno lievitare le bollette (fonte web) direttanews.it
I condizionatori fanno lievitare le bollette (fonte web)

Condizionatore, la manutenzione e il costo diventano proibitivi

Prima di riaccendere dopo quasi un anno i condizionatori, è fondamentale effettuare una pulizia approfondita dei filtri e dei meccanismi interni. Serve per evitare il diffondersi di pericolosissimi batteri che si annidano durante i periodi di inattività. Sono microrganismi molto infettivi che possono creare anche patologie respiratorie importanti.

E’ indubbio anche che, tenendo acceso il condizionatore o il ventilatore per almeno 12 ore giornaliere, la spesa della bolletta energetica lievita inevitabilmente. Da una stima fatta si è determinata la spesa mensile che scaturisce dall’utilizzo di questi elettrodomestici. Sono circa 160 € che si vanno a sommare alle altre spese familiari diventando così  un fardello molto pesante.

Una valida alternativa è l’utilizzo di un deumidificatore che, però, comporta un lato negativo per la nostra salute. È importante, infatti, che l’aria che respiriamo sia umidificata per prevenire l’insorgenza di infezioni virali e batteriche.

L’alternativa al condizionatore: il raffrescatore evaporativo

Esiste quindi una validissima alternativa al condizionatore e al ventilatore: si tratta del raffrescatore evaporativo. Le sue caratteristiche sono molto simili ad un ventilatore, ma a differenza di quest’ultimo, il raffrescatore riesce anche ad abbassare la temperatura dell’aria. Caratteristica molto importante é che questo elettrodomestico è molto più economico rispetto ad un condizionatore sia per quanto riguarda l’acquisto sia per i consumi.

Ha la forma di una torretta con all’interno un ventilatore che veicola l’aria attraverso dei contenitori di acqua molto fredda o da addirittura ghiacciata. L’aria passa in un primo momento attraverso un filtro che elimina la polvere, poi attraverso il ghiaccio ed infine esce ad una temperatura gradevolissima.

Raffrescatore evaporativo (fonte web) direttanews.it
Raffrescatore evaporativo (fonte web)

È un elettrodomestico molto utile è adatto per questo periodo nel quale tutti noi stiamo facendo i conti con i continui rincari. È sufficiente aggiungere del ghiaccio o dell’acqua freddissima ogni volta che questa si consuma. Il consumo elettrico è veramente ridotto e il risultato è molto piacevole.

E’ possibile, infine, inserire all’interno della vaschetta del liquido, delle essenze profumate in modo da aromatizzare gli ambienti della casa. Il costo per l’acquisto di questo elettrodomestico è ridottissimo, si aggira intorno alle decine di euro, ed è per questo che, siamo certi, il raffrescatore evaporativo diventerà presto il valido sostituto ai più costosi condizionatori.