Tumore al colon, mangiare questo cibo due volte a settimana riduce il rischio di contrarlo del 34%

E’ importante la ricerca. Dovremmo ricordarlo sempre. Quella sul tumore al colon, poi, è in continua evoluzione

Il tumore al colon è uno dei più temuti. Causa ogni anno numerose vittime, per questo la ricerca su tale male non si ferma mai. E oggi arriva un’ottima notizia, molto sorprendente. Mangiando un determinato (e inaspettato) cibo, si riduce fortemente il rischio di ammalarsi.

Tumore al colon (web source) 9.6.2022 direttanews
Tumore al colon (web source)

E’ importante la ricerca. Dovremmo ricordarlo sempre. Quella sul tumore al colon, poi, è in continua evoluzione. E arrivano ottime notizie. Si allunga e migliora la qualità della vita dei pazienti affetti da tumore al colon retto metastatico. Ciò grazie ad una cura che associa un anticorpo alla chemioterapia, ma che viene somministrata non più secondo posologia, ma secondo i casi ad intermittenza. All’occorrenza, dunque.

E’ quanto emerge dallo studio Improve, tutto italiano e coordinato dall’Istituto dei tumori di Napoli. Questo implica meno effetti collaterali, meno accessi in ospedale, migliore qualità della vita, sopravvivenza libera da malattia che si allunga a 20 mesi rispetto ai 13 del trattamento standard.

La nuova strategia di somministrazione della cura ha avuto effetti positivi su 137 pazienti con tumore del colon retto metastatico.  Dai primi dati è emerso che somministrando l’anticorpo panitumumab con la chemioterapia standard e confrontando la modalità classica di somministrazione continua verso una somministrazione alternata a periodi di interruzione, in questi pazienti è migliorata l’efficacia del trattamento e si sono attenuati alcuni effetti collaterali, come la tossicità cutanea.

In particolare nei tumori del colon metastatico la sopravvivenza libera da progressione ha raggiunto i 20 mesi con un miglioramento di 7 mesi rispetto alla cura standard. Ma non è l’unica buona notizia. Un ulteriore studio avrebbe dimostrato che consumare un determinato cibo potrebbe abbassare (e di molto) le probabilità di contrarre tale male.

Questo cibo contro il tumore al colon

Anche in questo caso, si tratta di ricerca scientifica. Pubblicata, peraltro, sulla rivista Nutrients. Il consumo del pesce in scatola riduce il rischio di contrarre il tumore del colon retto del 34%. Lo ha dimostrato uno studio condotto dall’Istituto Mario Negri svolto in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano nell’ambito delle attività dell’Italian Institute for Planetary Health (IIPH).

Pesce in scatola (web source) 9.6.2022 direttanews
Pesce in scatola (web source)

Gli esperimenti hanno messo in evidenza questa riduzione di rischio nei soggetti che consumavano almeno due porzioni alla settimana di pesce in scatola sott’olio (pari a 80 grammi ciascuna). Un ulteriore passo avanti per sostenere che il consumo di pesce in scatola sott’olio può essere incluso all’interno di una dieta sana ed equilibrata.

La ricerca dell’Istituto diretto dal professor Giuseppe Remuzzi, ha coinvolto un totale di 2.419 pazienti con diagnosi di tumore al colon-retto e 4.723 controlli non affetti dal tumore. E’ possibile che i benefici siano collegati al contenuto di acidi grassi omega-3 o ad altri nutrienti presenti nel pesce stesso.