Deodorante intimo: fate attenzione a queste marche che potrebbero essere dannose per la nostra salute

“Chi bello vuole apparire a volte deve soffrire”, questa una frase tipica per accettare tutto pur di essere belli e profumati. Ma a tutto c’é un limite! Certe sostanze andrebbero bandite dai nostri acquisti anche se a volte si fa fatica a capire quali fra le tante informazioni.

Tanti sono i prodotti di bellezza che compriamo e a cui ci affidiamo per sentirci bene, belli, puliti, profumati. Tanti prodotti vengono pubblicizzati, altri acquistati per il passaparola, altri dati in omaggio per prova e tutti hanno una caratteristica comune, quella di darci l’ illusione di benessere. Certamente di alcuni non se ne può fare veramente a meno e oltre ad essere indispensabili per la nostra bellezza lo sono anche per la nostra salute; infatti tenere alla nostra igiene non solo é importante per noi ma anche per chi ci sta vicino.

Prodotti di igiene personale (Fonte Web)
Prodotti di igiene personale (Fonte Web)

Tuttavia, quando facciamo determinati acquisti, soprattutto se si tratta di prodotti che dobbiamo usare sul nostro corpo, dobbiamo fare molta attenzione ai componenti chimici che contengono. Fra i prodotti più usati da tutti noi, ce n’ è uno ci dobbiamo prestare attenzione perché usandolo giornalmente, ci deve dare il massimo della tranquillità. Stiamo  parlando del deodorante.

Cosa contiene il deodorante

Questo prodotto, usato da tutti noi, indispensabile per la nostra igiene personale, contiene una serie di componenti chimici , fra questi ci sono i sali di alluminio che servono per ridurre la secrezione del sudore; al di sopra di certi valori, questo componente chimico, può essere dannoso per la nostra salute. L’ alluminio è un minerale naturalmente presente in natura, nell’acqua e nel suolo e viene tranquillamente assorbito dagli alimenti. Le quantità che vengono assorbite dal nostro corpo vengono poi espulse con l’urina.

Sul nostro corpo l’alluminio riduce i pori della pelle facendo defluire meno sudore; inoltre la presenza di questa molecola agisce come antibatterico ed è per questo che i deodoranti sono estremamente efficaci. Qual’ é la diffidenza allora nei confronti di questo prodotto? l’ azione anti-aspirante (data dai sali di alluminio) e i parabeni.

Diversi sono i pensieri in merito al fatto che il sudore serve per l’ eliminazione delle tossine quindi bloccando questo processo con il deodorante, la zona dell’ ascella e quindi del seno sarebbe a rischio sostanze tossiche e quindi a rischio tumore. In realtà però il sudore serve principalmente per regolare la temperatura corporea mentre, spetta a fegato, reni e intestino l’ eliminazione delle tossine.

In Germania sono stati avviati dei test dalla rivista Oko -Test  molto conosciuta per diversi studi condotti sui prodotti. Il periodico tedesco, ha preso campioni di marche di deodoranti molto usati. La ricerca è stata realizzata per capire quali fra le marche prese a campione presentava più alluminio.

Dai risultati sono emerse marche di deodoranti venduti anche in Italia con presenza di alluminio ma comunque nei limiti consentiti dalla legge ed altre marche che invece non ne contengono ma difficili da trovare qui nel nostro paese. I marchi più penalizzati dalla presenza del minerale sono stati : Biotherm, Dove, Vichy, Nevea, Rexona. Mentre fra i  marchi risultati migliori troviamo: Amiamo il pianeta, I-m, Ben e Anna, Lavera.

Diciamo che l’ alluminio è sicuramente presente nel nostro quotidiano e il nostro corpo riesce a gestirne le quantità che introduciamo. Cerchiamo, almeno per quanto riguarda i prodotti di igiene e di cosmesi, di fare attenzione sempre agli ingredienti e cercare di scegliere quelli con le quantità minime o meglio ancora, privi di queste sostanze.

In ogni caso, è bene sapere, per  tranquillità di tutti, che anche  il National Institute of Health statunitense e l’American Cancer Society hanno assolutamente smentito che gli anti-traspiranti, siano una delle cause principali dei tumori, in questo caso del seno.