Barbecue, cosa non fare quando cuoci il cibo | I rischi per la salute sono alti

Con l’arrivo dell’estate aumenta l’utilizzo dei barbecue: sono tante le persone a cui piace grigliare all’aperto, in compagnia. Ma è importante prestare attenzione al modo in cui il cibo viene cotto.

Il barbecue è sempre molto popolare: sono in tanti ad utilizzarlo, in particolare con l’arrivo dell’estate. Le grigliate all’aperto rappresentano anche un momento da passare in compagnia.

Barbecue (fonte web) 16.06.2022-direttanews.it
Barbecue, attenzione a non commettere certi errori (fonte web)

Ma è importante prestare attenzione a come viene cotto il cibo. Il barbecue, infatti, rischia di essere cancerogeno.

Perché il cibo cotto al barbecue è così buono?

Il cibo cotto al barbecue è solitamente considerato più buono. Ed esiste una spiegazione “scientifica” al riguardo, ovvero la reazione di Maillard. La cottura, infatti, è un processo chimico in grado di modificare il cibo a livello molecolare.

Quando viene cotta della carne utilizzando la griglia, l’acqua rilasciata evapora fino all’asciugamento. A questo punto il calore darà inizio ad un processo chimico che porterà alla creazione di una “crosta” sulla superficie – ciò spiega la croccantezza ed il maggior sapore del cibo cotto con il barbecue.

I rischi del barbecue

Quando si utilizza il barbecue, è bene tenere a mente che il modo in cui il calore della griglia raggiunge il cibo è decisamente diverso dagli altri tipi di cottura. Si tratta di un processo noto come conduzione, in base al quale gli alimenti vengono cotti più velocemente. Questo accade per via della “fiamma viva” del barbecue. La parte di cibo riscaldata dalla fiamma verrà rosolata, mentre i lati e la superficie superiore cuoceranno tramite irradiazione.

Come affermato precedentemente, è fondamentale non commettere determinati errori quando si cuoce del cibo utilizzando il barbecue. Abbiamo parlato della croccantezza degli alimenti cotti alla griglia – una caratteristica che piace a molti. Ma, se eccessivamente bruciato, il cibo sviluppa sostanze chimiche cancerogene, diventando pericoloso per il nostro organismo. Uno dei rischi principali è il tumore ai polmoni.

Barbecue (fonte web) 16.06.2022-direttanews.it (1)
(fonte web)

Lo stesso vale per l’affumicatura. Quando viene cotto del cibo alla griglia, si sprigiona del fumo in grado di rendere il piatto particolarmente saporito. Secondo le indagini svolte dal National Cancer Institute (NCI), il cibo che assorbe più fumo del dovuto può diventare pericoloso per la salute. Questo perché anche il fumo può contenere agenti cancerogeni. Gli studi sul legame tra fumo e cancro sono ormai numerosi.

In conclusione, non bisogna sottovalutare la difficoltà nel cuocere gli alimenti utilizzando il barbecue. Prestare attenzione a non bruciare troppo il cibo e non fargli assorbire una quantità eccessiva di fumo è fondamentale per la salute di tutti.