Bonus mamme: il Governo, insieme all’INPS, ha deciso di non stare a guardare | Ecco come richiederlo

Diventare mamma rappresenta il sogno di molte donne, che vedono questo passo come il coronamento dell’amore con il proprio partner. Mantenere un figlio ha però un costo non da poco ed è per questo che il governo ha deciso di intervenire con un incentivo ad hoc.

Ormai da anni il numero delle nascite in Italia sta registrando un calo drastico, colpa in modo particolare di contratti di lavoro che non permettono di pensare a lunga scadenza. Ed è per questo che non manca chi considera quasi attentate le donne che decidono di avere una gravidanza. Avere un figlio, infatti, comporta la necessità di sostenere spese non da poco, quali quelle previste per vestiti, alimenti e scuole, giusto per citare le voci più importanti. Molte finiscono così per rimandare continuamente spaventate dalla situazione che si troveranno a dover affrontare.

Bonus mamma (foto web)
Bonus mamma (foto web)

I rincari che stanno riguardando molti ambiti della nostra quotidianità non aiutano certamente le più riluttanti. Proprio per questo il governo, in collaborazione con l’INPS, ha deciso di non stare a guardare e ha predisposto un provvedimento ad hoc. Si tratta di una misura che prende il nome di “Bonus Mamma Domani 2022” destinata ad alcune specifiche categorie.

Vuoi diventare mamma ma ti preoccupano le spese? Ecco l’aiuto che fa per te

Pensare di affrontare un investimento a lunga scadenza è diventato per molti quasi proibitivo, soprattutto a causa della lunga serie di rincari introdotta nell’ultimo periodo. E, inevitabilmente, anche l’idea di un figlio può spaventare chi vorrebbe realizzare questo sogno ma è titubante per le spese che questo può comportare.

Nasce proprio per aiutare chi si trova in difficoltà Il “Bonus Mamme Domani 2022“, che può essere considerato come un premio alla nascita o all’adozione per le famiglie che hanno intrapreso questo importante passo.

A usufruire di questa importante misura pensata dallo stato potrà essere anche chi è già diventata mamma. Come indicato dall’INPS in un’apposita circolare, “le domande di premio alla nascita in relazione all’evento ‘nascita avvenuta’ potranno essere acquisite per i nati fino al 28 febbraio 2022”.

bambino mamma
Foto | Pixabay

Per i figli nati o adottati tra il 1° gennaio al 31 dicembre 2020, il contributo è di 800 euro, indipendentemente dal reddito familiare. La domanda può essere eseguita direttamente dalla futura madre dal 7° mese di gravidanza, o entro un anno dalla nascita, adozione o affidamento preadottivo del figlio. Anche chi non è particolarmente esperto con gli strumenti tecnologici puù portare a termine la sua istanza seguendo la procedura guidata sul sito dell’INPS, che richiede solo pochi minuti di tempo.